Verso il contratto di lago tra Genzano e Nemi

0
800
lagonemi
Lago di Nemi
Lago di Nemi
Veduta del Lago di Nemi

Si svolgerà venerdì 4 dicembre alle ore 17:30 presso la Sala Armi del Palazzo Sforza Cesarini l’incontro Verso il Contratto di Lago.

Verso il Contratto di Lago rappresenta un primo tassello per la costruzione di un futuro diverso per le città di Genzano e di Nemi e per l’area dei Castelli Romani. Si aprono, dunque, pubblicamente le porte al dialogo, al confronto e alla partecipazione per disegnare insieme il cambiamento, l’innovazione, lo sviluppo e la ripresa, partendo proprio dal cuore del territorio, il lago, che unisce Genzano e Nemi.

I Contratti di Fiume e di Lago sono strumenti volontari di programmazione strategica e negoziata che perseguono la tutela, la corretta gestione delle risorse idriche e la valorizzazione dei territori fluviali unitamente alla salvaguardia dal rischio idraulico, contribuendo allo sviluppo locale. Proprio su questa impronta nasce Il Contratto di Lago, un processo finalizzato a contenere il degrado eco paesaggistico e attuare azioni di riqualificazione del bacino lacuale.

Un progetto che necessita della piena collaborazione tra Pubbliche Amministrazioni locali e soggetti privati e che potrebbe rappresentare un importante traguardo per il rilancio turistico ed economico dell’area dei Castelli Romani.

Interverranno durante l’incontro rappresentanti di tutte le amministrazioni coinvolte nel progetto: Cristina Avenali, Consigliere Regionale, prima firmataria della proposta di legge, Sandro Caracci, Commissario straordinario del Parco dei Castelli Romani, Flavio Gabbarini, Sindaco di Genzano di Roma, Alberto Bertucci, Sindaco del Comune di Nemi e Maria Fabiani, esperta in Evidence Based e Politiche Comunitarie. Coordina l’incontro Sabrina Perucca per Genzano Adesso.

Print Friendly, PDF & Email