Vettel domina in Bahrain con le Ferrari a picco

0
886
Fernando Alonso
Alonso della Ferrari esce dall’abitacolo

Primo Gran Premio alle ore 14:00 per la stagione agonistica di Formula 1 del 2013/2014 in Bahrain. Dopo le prove ufficiali di ieri (sabato 20 Aprile) e il posizionamento sulla parte “pulita” della griglia di partenza per le due monoposto di Maranello, sembrava prospettarsi una gara d’attacco per Alonso e Massa. La partenza poi, sembrava un’occasione persa per i due: l’asturiano superava Vettel, dopo una piccola indecisione nei primi metri dopo il via nella scelta del lato dove affrontare la prima curva, Massa non riusciva a migliorare il quinto posto in griglia. Invece una partenza modesta, ma non del tutto negativa diveniva l’unico momento da ricordare per il team del Cavallino rampante. Vettel andava via, superato anche l’autore della pole Rosberg, Alonso iniziava ad avere problema con il sistema Dns che rimanendo sempre aperto gli rendeva difficile i sorpassi. Un settimo posto che vale oro, a poco più di 30 secondi dal tre volte campione del mondo tedesco, con un pit-stop in più. Niente punti per Massa, malinconicamente quindicesimo nelle retrovie a lottare con un consumo del pneumatico posteriore destro che lo costringeva a due pit-stop supplementari. Dietro a Vettel un ottimo Raikkonen che precede il compagno di squadra Grosjean, che probabilmente salva, con il terzo gradino del podio il volante, dopo i risultati deludenti di quest’inizio campionato. Di Resta con una Force India finalmente affidabile arriva quinto preceduto un Perez indomito, protagonista di svariati duelli all’arma bianca con il compagno di squadra Button, alla fine decimo. L’altra delusione di giornata, Webber, precede Alonso, nono Rosberg, in difficoltà dopo la pole. Male Sutil tredicesimo, prossimo appuntamento in Spagna dal 10 maggio.

Nicola Gallo

Print Friendly, PDF & Email