Vettel imperatore di Suzuka è più vicino al titolo

0
752
vettel a suzuka
Sebastian Vettel si aggiudica anche il Gran Premio del Giappone 2013
vettel a suzuka
Sebastian Vettel si aggiudica anche il Gran Premio del Giappone 2013

Sebastian Vettel si aggiudica il Gran Premio del Giappone a Suzuka e si avvicina al suo quarto titolo mondiale consecutivo. La gara è una lotta a tre tra il tedesco, francese Grosjean e l’australiano Webber. Ferrari quarta con Alonso, ma ad oltre quaranta secondi dal podio. Massa azzecca solo la partenza, poi punito con un drive through raccoglie due miseri punti.

La mattina italiana regala agli appassionati una bella gara, ai ferraristi un cappuccino di rabbia da sorbire in un’ora e mezza di gara tra impotenza ed approssimazione. Sebastian Vettel cambia il canovaccio delle sue vittorie, ma il risultato non cambia (vedi la strategia del muretto e l’errore di Massa a metà gara). Lascia al compagno di squadra Mark Webber solo la pole, si prende la vittoria ed il giro veloce, avvicinandosi al quarto titolo mondiale. Il gran premio indiano consegnerà, presumibilmente, l’alloro mondiale piloti al tedesco, che si deve impegnare a Suzuka per vincere. Una partenza bruciante di Grosjean, ottimo terzo al traguardo, regala un’ora di equilibrio e di incertezza per delineare il vincitore. Per il podio e la lotta tra il francese e l’australiano tutto si decide ad un giro dalla fine con il compagno di squadra di Vettel che fa valere le doti della Red Bull oltre la linea del traguardo.

Ferrari al palo, mai competitiva e costretta a lottare con la Sauber per quasi tutta la gara (Hulkemberg è superato da Alonso solo a pochi giri dalla fine e sarà alla fine sesto), mentre Raikkonen quinto finale. Un grande Gutierrez settimo rintuzza l’attacco finale di Rosberg ed è ottavo, Button e Massa completano i piloti a punti. Poi Di Resta unico degli altri piloti a non essere doppiato. Male Perez e Toro Rosso, subito fuori Hamilton dopo aver avuto problemi in partenza. L’inglese è uno dei tre piloti ritirati, gli altri Van Der Garde e Bianchi si erano toccati alla prima curva. Insolito per il circuito giapponese ben 19 macchine al traguardo, appuntamento a Nuova Delhi per chiudere i giochi mondiali tra due settimane.

Print Friendly, PDF & Email