Via delle Carrarecce terreno di scontro tra Pd Monte Compatri e sindaco De Carolis

0
709
montecompatrifontana
Monte Compatri
Monte Compatri
Monte Compatri

Ennesima puntata dello scontro tra il Pd di Monte Compatri e il sindaco Marco De Carolis. Terreno del nuovo confronto dialettico la situazione di via delle Carrarecce.

Il Segretario Fausto Bassani e il PD di Monte Compatri comunicano che il circolo locale “sollecitato dai cittadini residenti in via delle Carrarecce ha ottenuto l’intervento della Regione Lazio per porre rimedio ad una situazione di vero pericolo. Via delle Carrarecce versa da troppo tempo in condizioni pietose: assenza completa di segnaletica, buche da tutte le parti, asfalto sconnesso, regimentazione delle acque inesistente”.

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato: “Dalla Regione Lazio arrivano 240.000 Euro per la messa in sicurezza di Via delle Carrarecce. Grazie alla giunta Zingaretti e all’intervento del Pd di Monte Compatri, si avvicina la risoluzione dei problemi di una delle aree meno considerate dall’amministrazione De Carolis. Il PD di Monte Compatri, sollecitato dai cittadini residenti in via delle Carrarecce ha ottenuto l’intervento della Regione Lazio per porre rimedio ad una situazione di vero pericolo. Via delle Carrarecce versa da troppo tempo in condizioni pietose: assenza completa di segnaletica, buche da tutte le parti, asfalto sconnesso, regimentazione delle acque inesistente. “Tutto questo nella completa indifferenza nell’amministrazione comunale – spiega il segretario Pd di Monte Compatri, Fausto Bassani. – L’Astral effettuerà i lavori su Via delle Carrarecce per 240.000,00 Euro. Per l’ennesima volta la giunta Pd che guida la Regione Lazio dimostra di avere a cuore i problemi dei territori senza guardare il colore politico delle amministrazioni comunali; finalmente a Monte Compatri arrivano i fondi necessari per affrontare i problemi della Comunità, cosa mai successa con la giunta di destra guidata dalla Polverini. Da parte nostra e di tutto il paese un sincero grazie per il nuovo modo di guidare l’istituzione regionale, non di parte ma per tutti i cittadini. Su questo, cari monticiani, costruiamo il nostro futuro” così il segretario Fausto Bassani e il Pd di Monte Compatri.

 

Risponde il sindaco di Monte Compatri Marco De Carolis che dichiara: “Finanziamenti regionali per via delle Carrarecce? Ottima notizia, se ci fossero”

Riceviamo e pubblichiamo la nota del sindaco di Monte Compatri, Marco De Carolis, in merito alla riqualificazione di via delle Carrarecce.

 

“Un’ottima notizia. Se solo ci fosse una comunicazione ufficiale. Perché il finanziamento regionale per la riqualificazione di via della Carrarecce, a Monte Compatri, ancora non c’è. Risorse di 240mila euro, esulta il Pd monticiano. Prima di festeggiare, però, abbiamo preferito verificare. È’ bastata una telefonata alla Direzione della programmazione economica della Pisana, la struttura che dovrebbe sbloccare i presunti fondi: peccato che in quegli uffici non risulti, allo stato, nessun impegno di spesa”, lo afferma in una nota il sindaco Marco De Carolis.

 

“Per essere certi – aggiunge il primo cittadino – abbiamo richiesto l’anagrafica del creditore: i dettagli di pagamento previsti. Nessuna traccia di quegli euro. Questo dà la misura di come l’opposizione si candidi a governare: dando per fatti accertati promesse strappate durante uno scambio di battute o un dibattito da addetti ai lavori. Cosa ben diversa dal programmare una strategia amministrativa di cui sono, evidentemente, a digiuno. Chiamando in causa, per l’intervento, l’Astral: agenzia che si occupa delle strade del Lazio, mentre via delle Carrarecce è di pertinenza comunale. E se anche fosse arrivato il via libera, sarebbe merito di questa amministrazione, che quei finanziamenti ha richiesto con un progetto ufficiale”.

“Questi – continua De Carolis – sono i presupposti su cui, tramite l’ennesimo manifesto, chiedono conto dell’agenda politica alla giunta che ho l’onore di guidare. Cartelloni in cui prima auspicano la fine di attacchi sterili, poi mi definiscono autore di ‘squallide markette elettorali’. E passano alla questione Acea: facendo finta di non vedere le azioni messe in campo e i disservizi che hanno investito tutta l’area dei Castelli Romani e la stessa Capitale”.

“In merito all’abusivismo edilizio – conclude – fa sorridere che la predica giunga da chi tra le sue fila annovera personaggi che vivono in case che hanno usufruito di un condono. Ennesima dimostrazione della propaganda democratica, che non riesce a distinguere un fatto da una promessa. Scambiandola per notizia”.

Controreplica del Partito democratico locale che ironizza “Non ne so niente ma se è vero sono stato bravo. Il nuovo motto del sindaco De Carolis”.

Il segretario, Fausto Bassani, e il Pd di Monte Compatri proseguono affermando che  “in merito alla replica del Sindaco di Monte Compatri, Marco De Carolis, al finanziamento ricevuto di 240.000 Euro per la riqualificazione di Via delle Carrarecce, il Pd di Monte Compatri desidera chiarire alcuni punti.”

Riceviamo e pubblichiamo la nota stampa ““Non ne so niente ma se è vero sono stato bravo”. Il nuovo motto del sindaco De Carolis. Finanziamento regionale per Via delle Carrarecce, il Pd di Monte Compatri suggerisce all’amministrazione comunale di recuperare la nota ufficiale della Regione Lazio del 27 Luglio. In merito alla replica del Sindaco di Monte Compatri, Marco De Carolis, al finanziamento ricevuto di 240.000 Euro per la riqualificazione di Via delle Carrarecce, il Pd di Monte Compatri desidera chiarire alcuni punti. “È bello scoprire che l’amministrazione comunale di Monte Compatri non sappia nulla di quanto stia facendo la Regione Lazio per la messa in sicurezza di Via delle Carrarecce. Altrettanto bello è sapere che quando lo scoprirà sarà merito proprio dell’amministrazione comunale. Un panegirico di parole della serie “non ne so niente ma se accadrà sono stato bravo”. Crediamo, invece, che il farneticante De Carolis non conosca i numeri telefonici giusti per avere le notizie che riguardano la cittadina che amministra. Ci siamo immaginati che quando avrà telefonato ai numeri in suo possesso la risposta potrebbe essere stata “De Carolis chi?”. O, ancora, il sindaco di Monte Compatri sarà stato preso per un mitomane che si spaccia per primo cittadino e l’avranno liquidato con la frase “Stia calmo, non si agiti, tutto si risolverà in breve tempo”. E noi ci uniamo a quest’ultime raccomandazioni perché tra un paio di giorni il De Carolis riceverà la nota ufficiale della Regione Lazio del 27 Luglio 2015 dalla Direzione Regionale Infrastrutture Ambiente e Politiche Abitative che gli spiegherà tutto e lo renderà partecipe dell’iniziativa andata a buon fine del Pd di Monte Compatri. Vogliamo dare un consiglio al sindaco De Carolis, come si fa quando un padre impartisce una lezione al figlio. Caro Avvocato, impara ad essere onesto, soltanto in questo modo otterrai di più. Il Pd di Monte Compatri, prima di dare notizie certe alla cittadinanza, non improvvisa nulla. Questo partito è la vera alternativa alla destra monticiana perché ha competenze da invidiare; non millantiamo promesse” così il segretario Fausto Bassani e il Pd di Monte Compatri.

 

Print Friendly, PDF & Email