Vietato il flash mob all’Ospedale di Palestrina

Annullato dalle autorità il flash mob organizzato da Cittadinanza Attiva davanti all'Ospedale di Palestrina sul modello di quelli effettuati ad Anzio, Velletri e Colleferro

0
341
ospedale_palestrina
Ospedale Palestrina

Il prossimo 13 giugno il comitato di Cittadinanza Attiva di Palestrina, Tivoli, Subiaco e Colleferro aveva intenzione di organizzare un flash mob davanti all’Ospedale di Palestrina. Motivo della protesta, a dire degli organizzatori, doveva essere il depotenziamento della struttura del nosocomio prenestino. Le autorità competenti non hanno autorizzato la manifestazione.

“Non ci è permesso fare flash mob in corteo automobilistico. L’alternativa era fare un flash mob in presenza, osservando le distanze sociali, in una piazzetta isolata dal centro, con un numero limitato di persone, per non farsi accorgere da nessuno. Non essendo noi dei politici che si possono permettere di fare qualsiasi cosa pur di farsi notare, siamo costretti ad annullare il corteo automobilistico annunciato per il 13 giugno a Palestrina”. Questa la reazione di Cittadinanza Attiva di Palestrina, Tivoli, Subiaco e Colleferro.

 

Print Friendly, PDF & Email