Villa Tuscolana, presentato “Donna Rachele mia nonna”

Villa Tuscolana ha ospitato la presentazione del libro su Donna Rachele Mussolini scritto dalla nipote Edda Negri venerdì 18 maggio

0
370

“Si è svolta venerdì 18 maggio, nell’incantevole cornice di Villa Tuscolana (Frascati), la presentazione del libro “DONNA RACHELE MIA NONNA. LA MOGLIE DI BENITO MUSSOLINI”, edito da “Minerva” nel 2015 e scritto da Edda Negri Mussolini con Emma Moriconi. L’evento è stato organizzato dal Dott. Giampiero Fontana, già Sindaco di Grottaferrata, insieme all’Avv. Piet Jan Schutzmann, già Assessore alla Cultura del Comune di Grottaferrata. Il folto pubblico che ha gremito la Sala Vanvitelli, ha potuto ascoltare, non senza commozione, gli episodi di vita quotidiana descritti da Edda Negri Mussolini, figlia di Anna Maria (ultimogenita del Duce) e del presentatore Giuseppe Negri (in arte Nando Pucci). La nipote di Donna Rachele ha fatto rivivere momenti di storia patria, in molti casi inediti. La vita, il carattere, le abitudini, gli affetti e le tragedie di Rachele Anna Guidi, per tutti “Donna Rachele”, una tenace romagnola di umili origini che apprezzava la vita semplice, di campagna, coerente e dedita alla propria Famiglia. Un racconto di straordinaria umanità, scevro da eccessi e trionfalismi, di una donna, moglie, madre (e nonna), capace di sgridare il marito per un ritardo a cena, ancorché fosse il Capo del Governo ed accompagnato da ospite illustre. Piet Jan Schutzmann ha letto, in apertura, un suo profondo pensiero su Donna Rachele, ricordando, tra l’altro, che “il libro è stato rieditato per la quarta volta nel 2016 e merita di essere ancor più diffuso non soltanto perché, con apprezzabili rigore e ricchezza di documentazione inedita, tratta dall’archivio di famiglia dell’Autrice, e attraverso la figura centrale di sua nonna materna, Rachele Anna Guidi, Edda Negri Mussolini ci mette a contatto con la vita reale, quotidiana e privata, del nonno Benito (da lei conosciuto attraverso la nonna e che fu un uomo sostanzialmente semplice, sanguigno e caparbio, attaccato con fierezza alla sua terra di Romagna; il suo profilo umano è stato troppo spesso deformato, deturpandolo con il mito, nella memoria collettiva tanto dai suoi più viscerali detrattori quanto dai suoi sostenitori più accaniti), ma soprattutto perché questo avviene per la prima volta sotto un’ottica storicamente assai più affidabile di quella utilizzata partendo da archivi precostituiti ed assai più eloquente di quella dell’intervista, per quanto ben condotta e documentata, o della pura e semplice memorialistica.” Giampiero Fontana, dopo i saluti ed i ringraziamenti di rito, ha annunciato che l’evento segna l’avvio delle iniziative della costituenda Associazione “PHOENIX – LA COMUNITÁ IN MOVIMENTO”, tra le cui finalità vi sarà anche la promozione di manifestazioni culturali per una più obiettiva rilettura della storia d’Italia. Fontana ha ringraziato, in particolare, gli Amici che hanno reso possibile l’evento: il Dott. Pietro Gabrielli, per la generosa ospitalità del “Villa Tuscolana Park Hotel”; il Sig. Basilio Fortini, per la prodiga accoglienza della “Locanda dello Spuntino”, a Grottaferrata, dove l’autrice ha soggiornato; il Sig. Enrico Para di “Impero Fotografico”, a Grottaferrata, che con i suoi scatti ha fissato l’evento; l’onnipresente blogger Angelo Cristofanelli che ha effettuato le riprese video. La costituenda Associazione “PHOENIX – LA COMUNITÁ IN MOVIMENTO” non poteva esordire meglio: appuntamento al prossimo evento”. Così Giampiero Fontana sull’evento dedicato alla presentazione del libro di Edda Negri Mussolini tenutasi il 18 maggio scorso a Villa Tuscolana.

 

 

Print Friendly, PDF & Email