Virtus Velletri Basket, nel fine settimana sorride solo l’under 18

0
713
francescocolonna
Francesco Colonna, Virtus Velletri Basket
francescocolonna
Francesco Colonna, Virtus Velletri Basket

BASKET – C Silver: Questa volta le assenze non sono state sopperite da una buona prestazione di squadra

Virtus colpita e affondata in casa dal Fonte Roma Eur,

per i veliterni sfuma l’approdo in testa alla classifica di serie C Silver

Le assenze non possono e non devono essere un alibi, anche perché solo una settimana fa la Virtus Velletri era riuscita a sopperire alla mancanza di uomini importanti con un’ottima prova di squadra. Sabato 14 novembre invece, sul campo di casa per di più, i ragazzi di coach Mancini hanno mancato l’approccio, partendo male e proseguendo peggio dopo l’intervallo lungo.

Il Fonte Roma Eur si è confermato quindi scoglio difficile per i gialloblu, che però lo scorso anno si sono sempre giocati la vittoria fino all’ultimo negli scontri diretti. I romani sono partiti forte, tanto da dare l’idea di poter scappare subito. La Virtus però in questa fare è riuscita a rimanere aggrappata con una piccola reazione d’orgoglio. L’inerzia dell’incontro continua su questi ritmi, con i capitolini che nel secondo quarto arrivano fino a +15, salvo poi chiudere a metà gara sopra di soli 9 punti.

Uno svantaggio che, normalmente, non chiude alcun match con venti minuti da giocare. Ma la Virtus di questa volta, orfana ancora di D’Orazio e Garofolo ma anche di capitan Prosperi, pur sostenuta da buone prove di Mancini, Filippucci, D’Amico e Rosichini, non riesce a riprendersi. Mentre gli ospiti sono cinici, costanti e aggressivi, sfruttano tutte le libertà concesse dai veliterni punendo la difesa di casa dalla distanza, con Guarnaschelli su tutti, e dentro l’area pitturata con Dell’Oca. I veliterni non riescono a coprire come dovrebbero e pagano fin troppo la giornata non proprio positiva di Parisi sotto le plance. In attacco la Virtus arriva poco, con D’Amico che alterna momenti alta efficienza offensiva ad altri di confusione, ma è l’unico a trovare costantemente la via del canestro.

Romani che meritano l’ampio scarto continuando ad incrementare negli ultimi minuti quando la partita è praticamente chiusa. Da salvare nelle file gialloblu gli esordi in campo di Colonnelli e Quaglia e i rientri di Filippucci e al 50% di Garbellini, in campo pochi minuti a seguito del lungo stop. Peccato perché vincere in questa occasione avrebbe significato conquistare la vetta della classifica, che ora comunque vede 5 formazioni a pari punti e, distanti solo di una lunghezza, proprio i veliterni.

Come sempre ulteriori informazioni sulla Virtus Velletri sono reperibili sul sito www.virtusvelletri.it e sulla pagina Facebook ufficiale www.facebook.com/virtusvelletribasket.

Virtus Velletri – Fonte Roma Eur: 58-83

Parziali: 14-19; 12-16; 16-22; 16-26

Virtus Velletri: Colonnelli, Parisi 5, Mancini 20, Filippucci 10, Sica 7, Rosichini 9, Marinelli 7, Prosperi n.e., Garbellini, D’Amico 20, Quaglia. All. Mancini A.All. Girelli

Fonte Roma Eur: Sannino 2, Ranocchia 8, Fares 10, Migliorati 9, Dell’Oca 16, Tomassini 3, De Bernardinis 4, Guarnaschelli 21, Doninelli, Sirchia 9, Marini. All. Cerroni

BASKET – Gialloblu a ranghi ridotti ma molto uniti e competitivi

Under 18, Virtus Velletri vittoriosa sul campo del Basket Tuscolano

Una Virtus con solo otto elementi a referto espugna il parquet del Basket Tuscolano al termine di una gara praticamente condotta sin dall’inizio. L’impegno non si presentava dei più semplici, infatti oltre all’infortunato Borghi, in settimana accusavano problemi fisici di diversa natura anche Maikano e Nastase. Assenze che costringevano la Virtus ad accorciare le rotazioni per la trasferta sul campo di un lanciato Basket Tuscolano, reduce da una striscia di tre vittorie consecutive.

Fortunatamente tutti gli elementi della squadra aggiungevano ulteriore impegno per sopperire alle difficoltà e la prestazione risultava molto positiva. La Virtus partiva subito forte con Quaglia e Marinelli che davano il primo vantaggio della partita ai gialloblu, senza tuttavia che i veliterni riescano mai ad allungare decisamente sugli avversari. A metà gara il bilancio vedeva la Virtus avanti di 6 punti, grazie ad una difesa ottima che conteneva gli avversari mentre l’attacco, a causa delle troppe palle perse, stentava a rimanere efficace e costante. La ripresa iniziava con i virtusini che soffrivano il pressing avversario, tanto da subire il primo sorpasso dei romani sul 40-37. Nell’ultima frazione il passaggio alla difesa a zona limitava molto la pericolosità del Basket Tuscolano, autore di solo 5 punti su azione, e lanciava la Virtus al successo con un vantaggio che si dilatava di minuto in minuto fino al +13 finale. Bravi tutti i ragazzi a disposizione di coach Prosperi, in particolare buone le medie realizzative di Quaglia e Marinelli (35 punti in due) mentre in doppia cifra saliva anche Colonnelli.

Basket Tuscolano – Virtus Velletri: 47-60

Parziali: 13-16; 9-12; 18-11; 7-21

Virtus Velletri: Colonelli 11, Simonetti 2, Quaglia 17, Colonna 2, Ruggeri 6, Marinelli 18, Pennacchini 4, Fantaccione. All.re Prosperi; aiuto all.re: Pinto.

BASKET – Veliterni sfortunati sul campo di casa dopo il difficile esordio a Maccarese

Under 15 Elite, la Virtus Velletri sfiora la prima vittoria

Grandi rimpianti in casa Virtus Velletri per la prima partita casalinga del campionato Under 15 Elite. I gialloblu hanno infatti sfiorato la vittoria, rimanendo a un passo dal completamento di un’ottima rimonta. Contro la Nomen Angels, giunta a Velletri forte della prima vittoria della settimana scorsa mentre i veliterni ancora si leccavano le ferite per il difficile esordio a Maccarese (76-41), la Virtus è partita malissimo, toccando i 16 punti di svantaggio con grosse dormite in difesa e a rimbalzo. Gli avversari hanno quindi dominato in lungo e largo la prima fase di gara nonostante la differenza tecnica e fisica non fosse così evidente.

La sveglia per i ragazzi di coach Mancini la suonava, al rientro dalla pausa lunga,  Rosati con due  triple di seguito. Ancora lui e ancora dalla distanza per due volte, nella terza frazione, per la definitiva ripresa dei veliterni, che riuscivano quindi a recuperare tutto lo svantaggio fino a giocarsela alla pari con gli ospiti nell’ultimo quarto. I padroni di casa vanno anche oltre, grazie ai numerosi canestri di Di Caro in avvicinamento infatti i veliterni arrivano anche sul +3, la partita si incanala quindi sul terreno del punto a punto, dove conta l’esperienza e la furbizia, e purtroppo alla fine dei conti sono costate caro alla Virtus alcune disattenzioni  e due falli tecnici davvero ingenui. Di Caro e Rosati falliscono la tripla del pareggio a pochi secondi dal termine, lasciando così i romani a festeggiare. Finisce con l’amaro in bocca per i gialloblu che sicuramente avrebbero potuto portare a casa la vittoria, sarebbe bastato esprimersi ai giusti livelli per tutta la gara. Ad ogni modo dopo la prima uscita in questo campionato così competitivo, ci sono già segnali che la scelta di gareggiare con i primi della classe operata dalla Virtus Velletri non era peregrina.

Virtus Velletri – Nomen Angels: 59-64

Parziali: 9-17; 15-16; 19-15; 16-16

Virtus: Corvi, Zeverini 2, Rosati 20, Molteni 6, Pace 7, Di Caro 12, Acciaioli 8, Amicucci, Cirnu 3. All.re: Mancini; aiuto all.re: Girelli.

Per informazioni e curiosità si possono visitare il sito www.virtusvelletri.it e la pagina Facebook www.facebook.com/virtusvelletribasket.

 

Print Friendly, PDF & Email