Vis Artena, intervista ad Aurelio Pennese

La Vis Artena è pronta per la trasferta in casa dell’Aprilia Racing. Alla vigilia le dichiarazioni del difensore Marco Paolacci

0
54
ciotoli
Pino Ciotoli

Vis Artena, la Juniores Nazionale è pronta per iniziare il campionato

Stagione nuova. Dopo la pausa estiva è pronto a ricominciare anche il Campionato Nazionale Juniores, con i rossoverdi inseriti nel girone H e che saranno impegnati sabato 14 settembre (data prevista per l’inizio della competizione) a Pomezia contro il Pomezia Calcio 1957. Quest’anno la crescita della “cantera” artenese è affidata a mister Pino Ciotoli, uomo di grande esperienza e che ha visto e fatto crescere intere generazioni di ragazzi, mentre, il direttore responsabile del settore giovanile è Aurelio Pennese.

Pennese, cosa ha cercato di portare di nuovo nella mentalità della società? In cosa si potrebbe migliorare? 

“L’idea è quella di riformare dei gruppi per poi poter lavorare sulla qualità per ottenere dei risultati importanti per acquisire le categorie. Questo è l’obiettivo principale sia societario, sia personale. Cosa posso apportare io alla società? L’esperienza nel settore giovanile, per fare lavorare dei mister con i ragazzi e ottenere qualità”;

Pennese, un commento a sul girone e sul calendario

“E’ un girone importante dove noi andremo a valorizzare e a verificare la crescita dei ragazzi  per farli poi approdare in prima squadra. Sono tutte squadre importanti, di altro livello; noi ci confronteremo alla pari con tutti, visti anche i risultati ottenuti nel pre-campionato. Siamo pronti per iniziare”;

Mister, a Pre-campionato terminato, che impressione hai avuto in questi primi giorni di lavoro?

“Durante la fase di preparazione abbiamo svolto un ottimo lavoro sia sotto il piano atletico/fisico guidati dal Prof. Mattia Lampazzi, sia sotto il profilo tecnico/tattico, infatti, ci siamo confrontati in amichevoli importanti con squadre molto attrezzate che mi hanno dato indicazioni per migliorare e lavorare su alcuni aspetti in cui bisogna crescere. Ci sono stati dei miglioramenti e di questo ne sono molto felice ,siamo sulla strada giusta”;

Mister, che campionato ti aspetti di fare?

“Il campionato che andremo ad affrontare posso solo dire che squadra e staff completamente nuovi, con tanti giovani del 2002e qualche 2001 d’esperienza ,sicuramente ci vorrà un po’ di tempo per trovare l’amalgama giusta. Però quello che è sicuro, in un campionato così importante, venderemo cara la pelle a tutti ,rispettando gli avversari ma non temendo nessuno. Poi sarà il tempo è il campo a parlare”.

La Vis Artena è pronta per la trasferta in casa dell’Aprilia Racing. Alla vigilia le dichiarazioni di Marco Paolacci

marco_paolacci
Marco Paolacci

Terza giornata di campionato, Serie D girone G. La Vis Artena domenica 15 settembre alle ore 15:00 sarà impegnata al Quinto Ricci di Aprilia contro l’Aprilia Racing. Dopo la strepitosa vittoria per 2 a 1 in casa del Trastevere, la squadra rossoverde ha iniziato la preparazione per l’importantissima sfida di domenica, dove “Affronteremo una partita difficile, come lo saranno tutte in questo campionato – ha commentato il difensore rossoverde Marco Paolacci – L’Aprilia è una squadra importante, con diversi giocatori importanti. Bisogna fare molta attenzione, ma l’importante sarà avere l’atteggiamento avuto domenica scorsa a Trastevere. Se si avrà quello sarà tanta roba”. “Domenica abbiamo ottenuto una vittoria importantissima contro una squadra forte come il Trastevere – ha chiosato il leader della difesa rossoverde – Non era facile ripartire dopo la sconfitta contro la Turris. Abbiamo dimostrato di essere un gran gruppo. Siamo felici, ma adesso con la testa già siamo pronti per la partita ad Aprilia che sarà una sfida difficilissima”. “Mi fa piacere essere descritto come leader, però sono il più ‘vecchio’ del gruppo, quindi la cosa che mi preme di più è dare l’esempio, soprattutto negli allenamenti, perché siamo una squadra molto giovane e, noi più grandi siamo quelli che devono dare l’esempio per far capire ai ragazzi che è importante fare bene, per loro e per la loro carriera futura”. Così Marco Paolacci, che ha scelto la Vis Artena “Perché è la società che mi ha voluto più di tutte. Grazie al direttore tecnico Roberto Matrigiani che mi ha parlato dell’ambiente e mi ha fatto da subito una buonissima impressione. Non ci ho messo tanto ad accettare”.

Print Friendly, PDF & Email