Vittoria Libanori “Non chiamatemi bionda stupida”

Vincitrice della fascia di Miss Portamento a Miss Perla dei Castelli 2019 la 17enne di Albano Vittoria Libanori si racconta tra il sogno della moda e l'obiettivo di fare la pediatra

0
559
vittoria_libanori
vittoria_libanori
Vittoria Libanori

“Ascoltavo i racconti di mia nonna che è stata per tanti anni una collaboratrice presso l’atelier Sorelle Fontana a Cecchina. Mi parlava di sfilate, abiti, modelle. Da li è nata la mia passione per il mondo della moda. Poi con l’avvento di internet e dei social network ho iniziato a seguire i siti tematici, Chiara Ferragni, le fashion blogger, cercando di coltivare sempre più e meglio questa mia passione. Mi piacciono il cinema, le serie tv ed i format nord americani. Sono cresciuta seguendo Disney Channel e personaggi come Selena Gomez e Ariana Grande, di cui sono un’estimatrice”.

E’ Vittoria Libanori, 17enne di Albano a raccontarsi dopo le prime esperienze tra sfilate e concorsi di bellezza. Sogni ed obiettivi di un’adolescente tra studio e amicizie.

“Sono stata sempre una bambina piuttosto sciolta e spigliata, anche nel portamento. Allora anche su consiglio di mia madre mi sono buttata per provare. ho iniziato il primo concorso a Genzano quando avevo 15 anni. Credevo di restare delusa invece è stata un’esperienza da cui ho capito di poter continuare”.

Nell’edizione 2019 di Miss Perla dei Castelli Romani hai vinto il titolo di Miss Portamento: cosa ti ha dato quell’esperienza?

“Ho conosciuto la direttrice artistica di Miss Perla, Isa Doglia, in occasione di un’altra sfilata a cui partecipavo. Ho apprezzato tantissimo il suo approccio con me, la sua cura nell’organizzazione del concorso e la professionalità con cui tutto si è svolto. Compreso il rapporto, competitivo ma sano, con le altre concorrenti. Una bella esperienza grazie alla quale ho anche avuto modo di partecipare come modella ad una sfilata in abito da sposa presso l’Ambasciata d’Egitto a Roma”;

Come tutti tuoi coetanei vai a scuola e frequenti il Liceo Ugo Foscolo di Albano: che rapporto hai con lo studio?

“Come tutti i ragazzi della mia età sullo studio ci sbatto la testa, ma quando arrivano i risultati la soddisfazione è grande. Ho scelto io di frequentare il liceo classico e sono molto contenta della mia scelta. In più al Foscolo ho avuto la possibilità di frequentare da tre anni anche un corso-laboratorio di teatro, focalizzato sulla rappresentazione del dramma antico, Un momento che mi sta aiutando tantissimo ad aprirmi la mente, oltreche a migliorarmi tecnicamente. Una bellissima iniziativa tenuta dalla mia scuola e dalla Prof.ssa Marcella Petrucci che raccoglie successi e partecipazione tra noi”;

Quale il tuo obiettivo?

“Voglio iscrivermi all’università, medicina, e specializzarmi in pediatria. Amo i bambini. Ricordo che da piccola ero abituata a stare con i miei cugini e, essendo la più grande, ho sviluppato un forte istinto protettivo”;

Abbandonerai la moda quindi?

“Continuerò a coltivare anche la mia passione per quel mondo, cercando di cogliere tutte le opportunità che si presenteranno. Mi piacerebbe condurre un programma televisivo che si occupi di attualità, trattando i cambiamenti nei teenager. Trovo interessanti programmi come Tonight Show di Jimmy Fallon ed Ellen Show di Ellen DeGeneres”;

vittoria_libanori
Vittoria Libanori

A proposito di voi teenager: che rapporto hai con i social network?

“Li uso, ma non ne sono ossessionata. Instagram e TikTok in particolare. Mi interessa molto seguire youtuber come Eleonora Petrella che pubblica consigli di moda ad esempio”;

A proposito di coetanei: come hanno preso i tuoi amici la tua passione per il mondo della moda?

“Non tutti lo sanno e non a tutti mi piace raccontarlo”;

Perché?

“Mi infastidiscono i pregiudizi che alcune persone hanno. Lo stereotipo della bionda carina e stupida non lo sopporto. Neppure i miei professori sanno che sfilo”;

Ora non più…

“Ne ho sempre parlato e mi sono sempre confidata con le mie amiche, quelle con cui mi frequento dai tempi delle elementari. Spesso l’invidia rovina i rapporti. Con loro invece so di potermi fidare e di avere davanti amiche vere. Vale lo stesso per i miei amici maschi, quelli veri. Degli altri, quelli che fanno battutine, i superficiali, non me ne curo”;

vittoria_libanori
Vittoria Libanori

Sembri una ragazza molto sicura, di carattere…

“Dicono che me la tiro. Forse il mio aspetto fisico, la mia altezza in particolar modo – Vittoria supera il metro e ottanta ndr – mi fanno sembrare molto sicura. In alcuni casi intimorisce gli altri. Si, è vero, sono abbastanza decisa e sicura, ma credo di esserlo nella misura in cui lo può essere una ragazza della mia età”. Farlo con costanza e motivazione”;

Sei cresciuta ad Albano: come ti trovi nella tua città?

“Sto bene ad Albano, non è troppo veloce, qui ci sono i miei amici, i miei affetti. Sono affezionata a Piazza Fagiolo, dove sin dalle medie ci incontriamo con i miei amici. Ma da grande vorrei vivere in una grande città, magari all’estero. Il nord Europa mi affascina da un punto di vista professionale, perché ho grande considerazione degli ospedali e della sanità di quei Paesi, mentre gli Stati Uniti e New York sono un punto di riferimento per chi come me ama la moda”;

Per la moda ed il cinema secondo te i Castelli Romani sono attrezzati a far crescere talenti?

“Ci sono molte potenzialità ma a volte manca una vera mentalità metropolitana. Siamo troppo provinciali”.

vittoria_libanori
Vittoria Libanori
Print Friendly, PDF & Email