Vivace Grottaferrata, contro il Cori Isoni firmerebbe il pari

0
1220
Mario Isoni
Mario Isoni allenatore della Vivace Grottaferrata Calcio
Mario Isoni
Mario Isoni allenatore della Vivace Grottaferrata Calcio

SPORT – La Prima categoria della Vivace Grottaferrata è in un buon momento. La squadra di mister Mario Isoni sembra aver messo alle spalle il peggior periodo della sua stagione e ora sta cercando di uscire dalle sabbie mobili della zona calda di classifica. Nel primo turno del 2014 i biancorossi hanno ottenuto un ottimo punto sul campo della Virtus Nettuno (0-0). «Un buon pareggio contro una squadra di qualità – dice Isoni – e soprattutto è il terzo risultato utile consecutivo che otteniamo a cavallo della sosta natalizia. In precedenza avevamo colto una vittoria interna e un altro pari esterno, segno che il gruppo sta trovando una sua quadratura e compattezza. C’è stato un periodo negativo dovuto all’assenza per infortunio o per altri problemi burocratici di alcuni giocatori come Testa e Schiavi, poi ora è arrivato anche un attaccante importante come Daniele Barraco e la squadra è completa e competitiva». Insomma il tecnico della Vivace Grottaferrata è fiducioso per la corsa alla salvezza. «La squadra ha dei valori e contiamo di allontanarci al più presto dalle zone pericolose della classifica» conferma Isoni. Il calendario non aiuta molto il gruppo biancorosso visto che il prossimo turno, il primo casalingo nel nuovo anno, prevede la sfida alla capolista Cori. «E’ una squadra con numeri impressionanti – dice Isoni – visto che sono imbattuti nelle 14 gare fin qui disputate e che hanno il miglior attacco e la miglior difesa del girone. Ma noi contro le squadre di alta classifica facciamo sempre gare importanti come già accaduto col Frascati, costretto al pareggio sul nostro campo. Speriamo di poterci ripetere». Quando si chiede ai tecnici, prima della partita, circa l’eventualità di una firma per un pareggio la maggior parte risponde con frasi di circostanza. Mister Isoni, invece, è decisamente più schietto: «Una firma sola? Ne metterei quattro o cinque – sorride -. D’altronde avremo di fronte un avversario fortissimo, ma la mia squadra è in un buon momento e può dare filo da torcere al Cori».

Print Friendly, PDF & Email