Volley Club Frascati, le ragazze della B2 ad un passo dalla salvezza

0
918
ajulimar_marchionne
Ajulimar Marchionne - Volley Club Frascati
ajulimar_marchionne
Ajulimar Marchionne – Volley Club Frascati

SPORT – La serie B2 femminile del Volley Club Frascati è ormai ad un passo dalla salvezza, che era il principale obiettivo stagionale. A quattro turni dalla fine sono ben dieci i punti che separano la squadra di coach Paolo Collavini dalla Roma 7 terzultima anche grazie al successo interno di sabato scorso contro il San Paolo Cagliari. La sfida con le sarde ha visto materializzarsi il secondo 3-0 consecutivo, dopo una stagione senza successi “rotondi”. «Abbiamo dovuto combattere di più nel primo set – dice la palleggiatrice Ajulimar Marchionne -, mentre gli altri due parziali li abbiamo condotti con personalità e senza grossi affanni. E’ stato un successo meritato anche se dobbiamo imparare a limitare gli errori nel corso della partita». La salvezza sembra ormai in cassaforte, ma la Marchionne non vuole parlare di obiettivo già centrato. «Dobbiamo continuare a fare più punti possibili e dare il massimo nelle ultime quattro partite di campionato. Stiamo lavorando tantissimo e ora arrivano i frutti del nostro impegno settimanale, inoltre anche i risultati rafforzano le nostre convinzioni». Ad iniziare dalla trasferta di Civitavecchia, squadra che al momento è appena un punto sopra alle frascatane. «Sarà un match difficile, ma siamo convinte di poterci giocare le nostre carte». La Marchionne, nelle ultime settimane, è diventata la palleggiatrice titolare della B2, ma non ha “tremato” di fronte alla responsabilità. «Sono sempre rimasta tranquilla e sono contenta se posso contribuire alla conquista degli obiettivi di gruppo. Tra l’altro ad inizio stagione ho avuto anche un serio problema di salute e dunque la soddisfazione per questo momento è duplice».

Tra le altre squadre maggiori sorride anche la serie D femminile di coach Dario De Notarpietro che va prima avanti con autorità (2-0), poi si fa rimontare dall’Albano e infine chiude il match a proprio favore nel tie-break. Contro lo stesso avversario, finisce molto diversamente la gara della serie D di coach Massimiliano Di Vozzo che cede per 3-0 senza lottare: ormai il quinto posto (l’ultimo utile per i play off) è quasi una chimera.

Print Friendly, PDF & Email