Volley finali Trofeo Kirk Kilgour a Pavona, i risultati

0
1886
volley
Finali Trofeo Fipav Kilgour - premiazione under 13 femminile
volley
Finali Trofeo Fipav Kilgour – premiazione under 13 femminile

SPORT – Si è tenuta ieri la giornata di finali provinciali del Trofeo Kirk Kilgour Fipav (Federazione Italiana Pallavolo). Le gare delle categorie giovanili coinvolte si sono svolte in quattro sedi diverse nell’area dei Castelli Romani. Sporting Pavona, presso la sede della palestra Terzo Millennio di Castel Gandolfo ha ospitato le finali: Giovanissimi, under 13 femminile, Primavera, under 14 femminile e le under 18 femminile, torneo Valentina Col. Le altre sedi erano a Marino, Grottaferrata e presso la palestra di via Vascarelle di Albano Laziale.

Sporting Pavona per l’occasione ha allestito un evento che ha coinvolto tutta la struttura della palestra Terzo Millennio, con tanto di area accoglienza, zona ristoro e zona mista per la stampa. Sin dalla serata di sabato, i volontari e lo staff di Sporting Pavona hanno lavorato alacremente per costruire un evento che oltre alle sfide sotto rete sfruttasse quanto più possibile la comunicazione e le tecnologie digitali. A tal proposito quello della Terzo Millennio è stato l’unico sito di finale ad avere un sito internet appositamente allestito. Le oltre 600 persone che per tutta la giornata hanno affollato gli spalti ed il campo da gioco sono una dimostrazione dell’efficacia del metodo organizzativo proposto.

LE SFIDE SUL CAMPO:

volleyvalmontone
Volley Valmontone under 13 e mascotte

A giocarsi i titoli in palio sono state alcune tra le più prestigiose società pallavolistiche che, durante la stagione appena trascorsa si sono meritate le vette delle classifiche provinciali e regionali. Al mattino è stata la volta del campionato Giovanissime, categoria under 13 femminile che, con la formula del concentramento (tutti giocano contro tutti) al meglio dei 3 set, ha visto presenti a contendersi il trofeo: Volley Santa Monica, Volley Valmontone e Usd Rosavolley Velletri. Prime a scendere in campo sono state Volley Valmontone e Rosavolley Velletri. Le ragazze di Valmontone, accompagnate dal loro Presidente Paolo Annunziata e dall’immancabile simpaticissimo orsacchiotto mascotte, hanno prevalso per 2 a 0 sulle velliterne. Le rossonere, anch’esse con il sostegno del loro Presidente Ferruccio Pennacchi, sono apparse leggermente sotto tono, sbagliando forse troppo nella prima gara, rispetto ad un campionato regolare condotto comunque brillantemente.

Nella seconda partita è stata la volta del Volley Santa Monica, vedersela con Valmontone, aggiudicandosi l’incontro per 2 set a 0. Nella terza ed ultima sfida, le ragazze romane del Santa Monica, si sono imposte anche su una Rosavolley più in palla rispetto al primo incontro, ma non tanto da fermare le scatenate romane che si sono aggiudicate il titolo di categoria.

LE INTERVISTE:

“Sono molto soddisfatto – ha dichiarato ai microfoni di Meta, media partner dell’evento pavonese, il tecnico del Santa Monica Andrea Zeppilli – in primo luogo per aver potuto far giocare tutte le mie giocatrici della rosa. Dare soddisfazione alle ragazze facendole giocare tutte, vederle contente e partecipi di questo sport viene ancor prima del risultato, pure importante e del quale siamo ovviamente felici. Non lo fa mai nessuno, conclude Zeppilli – ma mi fa piacere complimentarmi con gli arbitri di questo torneo, per la loro bravura e professionalità”.

Comunque contenti i rappresentanti della seconda classificata Volley Valmontone: “C’è un pizzico di rammarico perchè volevamo fare meglio – dichiarano il dirigente del Valmontone Fiorella Moffa ed il tecnico Elisabetta Ippoliti – ma le nostre ragazze sono state fantastiche. La prossima stagione – concludono – punteremo a fare meglio ritornando in finale per vincere”.

Complimenti per l’organizzazione dell’evento arrivano dai Presidenti di Rosavolley e Volley Valmontone, Ferruccio Pennacchi e Paolo Annunziata. “La comunicazione e l’utilizzo dei mezzi digitali come siti internet e social network come si è fatto in questo evento – ha detto Ferruccio Pennacchi – è molto importante, perchè permettono di diffondere in maniera immediata le notizie ed i messaggi che le società vogliono veicolare sul territorio. Per Rosavolley – ha continuato Pennacchi – la cura del settore giovanile è una priorità, perchè è in casa che si devono crescere le giocatrici se si vogliono raggiungere risultati con la prima squadra”.

Sulla stessa linea Paolo Annunziata, patron del Volley Valmontone: “Siamo giunti qui dopo una stagione molto importante per noi – ha dichiarato Annunziata – che ci ha visto promossi in serie D ed accedere a questa finale giovanile”. Il Presidente Annunziata ha inoltre sottolineato l’importanza dell’organizzazione di eventi pallavolistici anche fuori dalle normali attività federali: “noi partecipiamo a tornei anche all’estero – ha specificato il Presidente del Volley Valmontone – quest’anno siamo stati in Germania per un torneo, in occasione di un gemellaggio tra città. Il radicamento sul territorio – ha concluso Annunziata – è molto importante per noi, perchè è dal territorio che nascono tutti i successi”.

CLASSIFICA TROFEO KIRK KILGOUR CAMPIONATO GIOVANISSIMI UNDER 13 FEMMINILE:

1 – Volley Santa Monica (Campione)

2 – Volley Valmontone

3 – Rosavolley Velletri

sportingpavona
Sporting Pavona campione primavera under 14 emminile

FINALE CAMPIONATO PRIMAVERA UNDER 14 FEMMINILE:

Alle ore 16 è stata la volta della finale del campionato Primavera, under 14 femminile. Sul campo della Terzo Millennio sono scese le padrone di casa dello Sporting Pavona, sostenute da un pubblico accorso in massa a gremire gli spalti, e le pari età del Volley Cave – Progetto Insieme. Queste ultime venivano da una stagione straordinaria, fatta di soli successi e soli 2 set persi in 19 partite disputate, qualificandosi a queste finali con un perentorio primo posto su cento nel ranking della Regione Lazio, ma le pavonesi, seste su cento in regione, sfoderando una prestazione di squadra maiuscola si sono imposte con un secco 3 a 0, laureandosi campionesse.

LE INTERVISTE:

Cocente sul volto di alcune atlete di Cave è apparsa la delusione per la sconfitta, ma non ostante ciò non è mancata la sportività, nel riconoscere il valore delle pavonesi, spirito  riscontrabile anche dalle parole del tecnico di Cave Remo Celeschi: “Volevamo vincere, ma dobbiamo riconoscere il valore delle nostre avversarie dello Sporting Pavona che oggi ci hanno battuto – ha detto Celeschi – avendo anche il sostegno di un pubblico estremamente caloroso e sportivo come quello che abbiamo trovato qui, onore a loro. Complimenti sinceri anche per l’organizzazione e l’accoglienza di questa giornata”.

“C’è delusione, ma vorremmo tornare in finale l’anno prossimo per riprovare a vincere” ha commentato nel dopo gara l’altro tecnico che ha accompagnato le ragazze di Cave, Pamela Cleri.

CLASSIFICA FINALE CAMPIONATO PRIMAVERA FIPAV CATEGORIA UNDER 14 FEMMINILE:

1 – Sporting Pavona (Campione)

2 – Volley Cave – Progetto Insieme

FINALE TORNEO VALENTINA COL UNDER 18 FEMMINILE:

Nell’ultima sfida della giornata, tenutasi alle ore 18 si sono affrontate nel Torneo Valentina Col, categoria under 18 femminile, il Diamond Roma ed il Volley Fiumicino, in cui le romane del Diamond si sono aggiudicate il titolo vincendo la resistenza del Fiumicino per 3 set a 0.

CLASSIFICA FINALE TORNEO FIPAV VALENTINA COL UNDER 18 FEMMINILE:

1- Diamond Roma (Campione)

2 – Volley Fiumicino

LE INTERVISTE FINALI:

Presenti dalle ore 11 del mattino le più alte autorità della Federazione Italiana Pallavolo di Roma e Provincia alla palestra Terzo Millennio tra cui il Presidente Provinciale Claudio Martinelli.

“Venire qui ai Castelli Romani è sempre un piacere – ha dichiarato Martinelli a Meta – perchè qui il movimento pallavolistico risulta sempre vivo e partecipe. Complimenti a Sporting Pavona per l’organizzazione della giornata odierna, unitamente agli altri siti di gara – Marino, Grottaferrata ed Albano ndr – per l’ottima riuscita dell’evento, riscontrabile anche dalla numerosa partecipazione di pubblico. La Federazione di Roma e del Lazio, punta molto sul coinvolgimento delle famiglie degli atleti, oltre che delle società – ha continuato Martinelli – perchè solo se si vive la pallavolo in tutti i suoi aspetti il movimento cresce. Lo stato di salute della pallavolo sul nostro territorio è certamente buono, si pensi alle oltre 11 mila persone che abbiamo portato lo scorso 8 giugno ad assistere alla gara della nazionale maschile a Roma contro la Polonia. Possiamo vantare oltre ad una squadra, il Tuscania, in serie A1, anche l’ottenimento dello scudetto under 18 del Volley Ro’ Casal de Pazzi – ha sottolineato Martinelli – risultati sportivi importanti che ci dimostrano una vitalità, pronti a quello che sarà l’appuntamento clou del prossimo settembre, ossia i campionati mondiali femminili che ospiteremo a Roma dal 23 settembre. Su un aspetto invece – ha concluso Claudio Martinelli – dobbiamo incentrare come Federazione le nostre attenzioni: sul rilancio del settore maschile. Con il Presidente Regionale Burlandi e con tutti gli organi federali preposti stiamo lavorando a soluzioni per questo”.

Quella di ieri è stata senza dubbio una giornata trionfale per l’Ing. Fabrizio Trivelloni, nella sua doppia veste di organizzatore dell’evento e di tecnico delle campionesse under 14 dello Sporting Pavona.

“in primo luogo ringrazio la Fipav, nella persona di Claudio Martinelli non solo per la sua presenza qui oggi, ma per aver scelto Pavona e Sporting Pavona tra le sedi organizzatrici di queste finali. Il successo di partecipazione a questo evento nel suo insieme – ha dichiarato Trivelloni – è il segno dello strettissimo legame tra Sporting Pavona e questo territorio, frutto di un metodo di lavoro teso ad un sempre maggiore coinvolgimento sinergico di tutte le componenti che rendono lo sport volano di aggregazione sociale. Un sito internet dedicato appositamente all’appuntamento, lo sfruttamento di una location così importante come il palazzetto Terzo Millennio – ha continuato – con l’allestimento di un’area accoglienza, punto ristoro ed area stampa, per ottimizzare ogni risorsa messa in campo, un media partner come la testata giornalistica Meta Magazine, sono componenti essenziali al fine di coinvolgere tutta la cittadinanza attorno ad un appuntamento sportivo, per farlo diventare fenomeno sociale e non solo per addetti ai lavori. Sporting Pavona sta lavorando su questo binario anche attraverso l’organizzazione di eventi e tornei durante tutto l’anno, che permettono da un lato la diffusione della pratica sportiva, dall’altro un rinnovato rapporto sinergico tra le società sportive, provando a superare il lato deteriore del campanilismo, affermando che per risolvere problemi che sono comuni a tutte le società, serve dialogo tra le stesse e con le Istituzioni. Il Volleyball Tour Castelli e Litorale ne è un esempio, come lo è stato il convegno dal titolo SportiviXCultura che abbiamo fatto lo scorso 9 giugno qui ad Albano. Fare dello sport un veicolo di sviluppo puntando sul suo valore sociale – ha aggiunto Trivelloni – è il nostro obiettivo. Migliorare gli impianti, partendo dalla valorizzazione dell’esistente, dalla sua messa a reddito, come oggi stiamo facendo qui, proponendo progetti innovativi come quello che a Pavona vede Sporting Pavona fautore dell’installazione di due tensostrutture multifunzionali, o quello sempre da Sporting avanzato, per la regolamentazione di un tavolo di comunicazione permanente tra enti locali, scuole e società, per la gestione quotidiana degli impianti, sono un esempio concreto che – conclude Trivelloni – porta i risultati di pubblico, solidarietà e coinvolgimento che tutti oggi possono qui riscontrare”.

Sito internet dell’evento: www.finali-trofeo-kilgour-2014.weebly.com

Print Friendly, PDF & Email