Vsg, vittorie nel Memorial Monti e nell’open femminile UISP

0
954
giorgia_corsi
Giorgia Corsi
giorgia_corsi
Giorgia Corsi

Fine settimana ricco di vittorie per la Volley School Genzano di Roma. I genzanesi hanno infatti vinto 0 – 3, in casa dello Sporting Pavona Blu nel match valevole per il III° Memorial Federica Monti, e 3 – 1 nel campionato open femminile Uisp ai danni del Frascatown. La prima partita ha visto i genzanesi del tecnico Nicola Guardati impegnati in una partita equilibrata dall’inizio alla fine. I parziali dei set sono stati di 16 – 25, 12 – 25 e 23 – 25. Particolare, invece, l’andamento del match che si è aggiudicata in casa la Volley School contro le pallavoliste tuscolane. Infatti, dopo i primi due set vinti agevolmente 25 – 13 e 25 – 16, il terzo set è stato vinto dalle giovani atlete frascatane per 24 – 26. Equilibrato anche il quarto set, che ha visto il Frascatown tenere spesso il pallino del gioco. Decisivo il cambio di passo nel finale che ha fissato il punteggio sul 25 – 18 per le genzanesi. Di entrambi gli impegni ha parlato la pallavolista in forza alla Volley School, Giorgia Corsi: «Con lo Sporting Pavona ci siamo trovati in una formazione rimaneggiata – ha esordito la pallavolista classe 1994 – alcuni di noi hanno giocato in ruoli non loro, ma abbiamo dimostrato di potercela cavare anche in queste situazioni. Ci siamo impegnati e abbiamo dettato il ritmo della partita. Gli avversari sono riusciti a metterci in difficoltà solo durante il terzo set, in fase di difesa, ma la voglia di chiudere la partita 0 – 3 ha prevalso e con impegno abbiamo recuperato e vinto la partita». Il numero 40 ha infine parlato del match vinto col Frascatown: «Abbiamo inizialmente sottovalutato le nostre avversarie che, rispetto al girone di andata, hanno migliorato alcuni elementi come l’attacco e la battuta. Proprio a causa di quest’ultima abbiamo sofferto nel terzo set, dopo i primi due vinti senza troppe difficoltà. Non siamo state in grado di reagire nel momento giusto e abbiamo perso 24 – 26. Abbiamo recuperato la concentrazione e con il quarto set abbiamo chiuso la partita».

Print Friendly, PDF & Email