Un weekend a Palazzo Chigi di Ariccia con gli Sfaccendati e ArteIdea

Musica e Arte insieme a Palazzo Chigi di Ariccia nello scorso fine settimana con l'Accademia degli Sfaccendati, Arteidea e l'amministrazione comunale

0
637
sfaccendati
Accademia Sfaccendati e Arteidea a Palazzo Chigi

Un weekend, quello del 22 e 23 settembre, all’insegna della musica, della recitazione e dell’arte. Con gli Sfaccendati anche questa volta ha vinto la Cultura! Il team artistico, approntato da Giovanna Manci e Giacomo Fasola (Accademia degli Sfaccendati) e Giacomo Zito (Arteidea), ha dato vita ad un godibilissimo spettacolo multidisciplinare con visita guidata di Palazzo Chigi.

Le sale del Palazzo  sono state teatro delle esibizioni musicali dei Cameristi di Roma e della recitazione degli attori della Compagnia di Arteidea guidati da Giacomo Zito. Una commistione emozionante e coinvolgente di parole e musiche del cinema tratte da varie scene di importanti film da “La dolce vita”, capolavoro di Fellini, a “Il Gattopardo” che Luchino Visconti girò per la maggior parte proprio all’interno della dimora nobiliare ariccina.

I numerosi partecipanti, più di trecento persone fra sabato e domenica, si sono immersi in un vero e proprio flashback con doppia veduta: una sulla vita dei Chigi e l’altra sull’Italia cinematografica degli anni ‘60 che ci ha consegnato  autentici capolavori a firma di grandi registi quali Fellini, Visconti e Zeffirelli che, guarda caso, identificavano i singoli gruppi in cui era organizzato il giro nelle sale del Palazzo.

Alla manifestazione ha presenziato anche l’Amministrazione Comunale di Ariccia, ente patrocinante, nelle persone dell’Assessore alle Politiche Educative Elisa Refrigeri, dell’Assessore alle Politiche Sociali Carla Gozzi e dell’Assessore al Patrimonio Emilio Tomasi da una cui idea, lo scorso anno, è nato il progetto.

“Metti… Un weekend al Palazzo Chigi di Ariccia” è stato organizzato dalla COOP ART di Roma nell’ambito della programmazione 2018 de “I Concerti dell’Accademia degli Sfaccendati” ed ha ricevuto il contributo del MiBAC e della Regione Lazio che ne hanno apprezzato il carattere innovativo nell’approccio col pubblico e la capacità di coniugare efficacemente spettacolo dal vivo e valorizzazione del patrimonio culturale.

Un evento tanto emozionante e coinvolgente non poteva che concludersi con un bis d’eccezione dei Cameristi di Roma: “Gabriel’s oboe” dalla colonna sonora di Mission di Ennio Morricone che ha commosso il numeroso pubblico presente.

Area degli allegati

Print Friendly, PDF & Email