Ad Albano la presentazione del primo Concorso Internazionale di Musica Antica Francesca Caccini

Livia Galluzzi, Presidente dell'Associazione Culturale Musicale Aedon che ha promosso l'iniziativa ci spiega il perchè di questo appuntamento

0
400
locandina

L’Associazione Culturale Musicale Aedon presenterà il prossimo 18 Dicembre ad Albano Laziale, presso la Sala Nobile di Palazzo Savelli, la prima edizione del Concorso Internazionale di Musica Antica Francesca Caccini. Francesca Caccini fu una delle più illustri esponenti della musica barocca e tra le primissime donne compositrici d’Europa. Proprio per questo è stata scelta a rappresentare questo concorso, a simboleggiare il connubio tra donna e musica.

Diamo la parola a Livia Galluzzi, giovane Presidente di Aedon ed animatrice di questa iniziativa:

Di cosa si occupa e perché è nata l’associazione di cui sei Presidente e che organizza questo evento?

“Il primo obiettivo che mi aveva spinto a creare L’Associazione Culturale Musicale Aedon era quello di dare animo e il giusto valore a luoghi storici poco considerati, attraverso un ampio coinvolgimento delle arti. Successivamente ci siamo aperti non solo alla musica, ma anche alla pittura, al teatro, alle arti visive e al cinema internazionale. Il nostro principale intento è quello di far conoscere a più ampio spettro le tradizioni culturali italiane , ma soprattutto creare nuova arte per tutti, sperimentando da opere più contemporanee a quelle popolari”.

In cosa consiste questo evento?

“L’evento che organizzo è  dedicato alla celebre musicista del 600 Francesca Caccini, a cui vorremmo dedicare prossimamente un Concorso Internazionale di Musica Antica. La prima parte del pomeriggio sarà dedicata a una conferenza, a seguire ci sarà un concerto con musiche di Francesca Caccini. Attraverso la conferenza conosceremo la storia della Caccini, mentre con il concerto avremo modo di sentire la sua musica. Direi un connubio impeccabile”.

Come si svolgerà?

“L’evento si apre con la conferenza alle 15.30 in Sala Nobile a Palazzo Savelli. Avremo come ospiti la Prof.ssa Milena Gammaitoni, sociologa dell’università di Roma Tre e a seguire interverrà l’Avv. Tiziana Terrenzio. A moderare la discussione sarà presente l’Avv. Rosalba Turco. Alle 17.30 ci sarà un concerto “Amore e Tormento” eseguito dal Soprano Sabrina Cortese e dal Clavicembalista Alessandro Viale. Sentiremo musiche di Francesca Caccini, Barbara Strozzi, Crivellati e Pasquali”.

Progetti futuri?

“Il nostro principale progetto futuro è quello di aprire a Roma una Scuola D’Arte, che possa dare ai frequentatori la possibilità di conoscere e scoprire varie forme artistiche. Oltre a specializzarsi nella disciplina scelta potranno avere la possibilità di immergersi in altre discipline: dalla musica alla pittura, dal teatro al cinema”.