Albano, il T.A.R. da torto al Movimento Cinque Stelle

0
1402
nobilio
Federica Nobilio
nobilio
Federica Nobilio

Dopo la querela da parte dell’Associazione Libera, altra brutta notizia per il Movimento Cinque Stelle di Albano. E’ di queste ore la notizia del respingimento da parte del TAR Lazio, del ricorso presentato dalla portavoce ed ex candidato Sindaco Federica Nobilio, unitamente agli esponenti Cinque Stelle Maria Elena Labanca e Daniele Gramolelli, contro l’assegnazione del seggio consiliare ad Edmondo Segrella (Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale), e Pina Guglielmino (Forza Italia), a discapito proprio di Maria Elena La Banca e di un esponente della coalizione di Giorgio Battistelli.

Il Tribunale Amministrativo Regionale, ribadendo la regolarità nell’assegnazione dei seggi ha così definitivamente confermato l’elezione di Segrella e Guglielmino, quest’ultima subentrata dopo le dimissioni dell’ex candidato Sindaco sconfitto da Marini al ballottaggio, Gino Benedetti.

Soddisfazione trapela da Fratelli d’Italia di Albano, i quali a dire il vero, mai si erano mostrati preoccupati per l’esito di questa sentenza, “poichè certi della regolarità nell’assegnazione del seggio dopo l’apparentamento sopraggiunto al secondo turno” tra la lista Fdi-An e Gino Benedetti.

Nel Movimento Cinque Stelle si medita l’opportunità di ricorrere al Consiglio di Stato contro la sentenza odierna del TAR.

Print Friendly, PDF & Email