23 maggio 1992 – 23 maggio 2021, si ricorda 29 anni dopo la Strage di Capaci

Diamo spazio alle testimonianze di chi sul nostro territorio e non solo vuole ricordare la scomparsa di un servitore dello Stato, di sua moglie e di chi ha perso la vita per proteggerlo.

0
131
capaci
capaci

Il 23 maggio del 1992 vicino Palermo, dopo essere atterrati con un volo all’Aeroporto di Punta Raisi perdeva la vita per mano della Mafia il Giudice Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e gli uomini della scorta Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro.

Diamo spazio alle testimonianze di chi sul nostro territorio e non solo vuole ricordare la scomparsa di un servitore dello Stato, di sua moglie e di chi ha perso la vita per proteggerlo.

Iniziamo con Le formiche di Marino

Le formiche di Marino ricordano Falcone a S. Maria delle Mole con un collegamento da Palermo

Tutti i candidati e molti attivisti della Lista Energie Positive Nuova Marino, la lista delle formiche, si sono riuniti il 22 maggio al Parco Falcone di Santa Maria delle Mole per ricordare l’eccidio del magistrato siciliano Giovanni Falcone avvenuto 29 anni fa a Palermo ad opera della mafia.

Con tutto il gruppo delle formiche impegnate nella prossima campagna elettorale a Marino” ha precisato il portavoce del gruppo Marco Carbonelli abbiamo voluto rendere omaggio a Giovanni Falcone, alla moglie Francesca Morvillo e agli uomini della sua scorta Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro, uccisi tutti dalla barbarie mafiosa 29 anni fa”.

In collegamento diretto con noi attraverso una video chiamata” continua Marco Carbonellida Palermo, nella piazza dell’albero della vita dedicato a Falcone, la prof. Patrizia Mazzola – la portavoce della nostra lista civica a supporto di Carlo Colizza Sindaco – ha letto alcune delle lettere depositate dai palermitani in questi giorni nel luogo dove Falcone ha vissuto a Palermo, commentando con i presenti il dolore e l’emozione che questa memoria ancora suscita. Uniti fraternamente agli amici palermitani che ricordano il magistrato, anche noi abbiamo voluto con un minuto di silenzio e con una riflessione dell’Ass. Adolfo Tammaro ricordare l’importanza dell’impegno civico per il bene di tutta la comunità, senza interessi personali o di gruppi di potere. Un percorso, quello delle formiche di Marino, che continua da oltre 15 anni e che sarà in campo anche in questa campagna elettorale per portare energie positive e continuità all’attuale esperienza di governo”.

Print Friendly, PDF & Email