A Palestrina flash mob di Cittadinanza Attiva

Non potendo ritrovarsi davanti l'ospedale di Palestrina causa divieto delle autorità i cittadini resteranno a casa ma non rinunciano alla protesta sullo stato della sanità locale

0
426
ospedale_palestrina
Ospedale Palestrina

Qualche settimana fa era stato vietato dalle autorità pubbliche, ma i cittadini di Palestrina non vogliono rinunciare al loro flash mob ed al diritto di manifestare le loro opinioni sullo stato della sanità locale.

Promosso dai militanti del Comitato di Cittadinanza Attiva di Tivoli, Subbiaco, Colleferro e Palestrina, si terrà domani 13 Giugno, il flash mob vietato davanti all’ospedale Coniugi Bernardini. Lo si farà in modalità diverse, restando a casa, inviando video e foto di testimonianza con opinioni e suggerimenti, che verranno pubblicate sulla pagina di Cittadinanza Attiva.

Lo stato dell’ospedale di Palestrina, il suo futuro, i reparti ed i servizi aperti e promessi, le richieste ed i bisogni dei residenti sul territorio della Asl Roma 5, i principali temi che stanno preoccupando, spesso silenziosamente, gran parte della cittadinanza.

Alla manifestazione ha aderito e parteciperà anche il Comitato Libero a Difesa dell’Ospedale di Colleferro – Coordinamento Territoriale.

Print Friendly, PDF & Email