Le Mole Calcio, Allievi Provinciali vincono il campionato

Per la S.S. Le Mole Calcio buone nuove anche sul fronte Giovanissimi Regionali con i ragazzi di mister Gianni Di Petrillo salvi con due giornate di anticipo

0
760
lemolecalcio
S.S. Le Mole Calcio

Weekend di verdetti in casa S.S. Le Mole Calcio. Il più bello è sicuramente quello legato agli Allievi Provinciali che hanno vinto il proprio campionato. Decisivo lo 0 – 4 in casa dell’Atletico Lariano con la doppietta di Papa e i gol di Fresilli e Celani. Il team guidato da Ermanno Coccia ha chiuso la pratica con un turno di anticipo forte dei 62 punti in classifica e le quattro lunghezze ormai non più colmabili sui secondi in graduatori del Colleferro Calcio. Soddisfatto il mister Ermanno Coccia: «Un risultato fantastico raggiunto da un gruppo nato solo a settembre che ha fatto un percorso straordinario. Ringrazio la società, il direttore sportivo Roberto Falconetti, il gruppo dei ragazzi 2002 di Lorenzo Coccia che si è fatto trovare pronto in caso di necessità e i dirigenti. Voglio dedicare la vittoria del campionato all’amico Stefano Pellegrini, ex calciatore della Roma recentemente scomparso, e a Luca Paolacci nostro portiere che ha avuto un brutto infortunio pochi giorni fa».

Buone nuove anche sul fronte Giovanissimi Regionali con i ragazzi di mister Gianni Di Petrillo salvi con due giornate di anticipo, complice il pareggio 2 – 2 fra Fortitudo Academy e Lepanto, ultima delle squadre in zona retrocessione a 8 distanze dalla compagine di Santa Maria delle Mole. Ininfluente, dunque, la sconfitta casalinga per 0 – 2 patita dalla S.S. Le Mole Calcio contro i primi della classe del S. Lorenzo. Il tecnico Gianni Di Petrillo ha commentato: «Crederci sempre, l’ho ripetuto da luglio. Oggi, con tre settimane di anticipo rispetto alla fine del campionato, posso dire di aver vinto la scommessa. Abbiamo conquistato una salvezza difficile, al primo anno fra i regionali. Siamo consapevoli che si sarebbe potuto fare di più, nonostante questo obiettivo centrato. Ringrazio la società, ai ragazzi e ai dirigenti Attilio Santarelli, Mario Mattei, Davide Cesareo e Fedele Presta».

Print Friendly, PDF & Email