Aperitivo d’autore ad Ariccia

Il Parco Romano Biodistretto di Ariccia accoglie la letteratura. Inizierà il 1° agosto, infatti, la rassegna “Aperitivo d’Autore” che per sette domeniche fino a metà settembre terrà compagnia, nell’ora dell’aperitivo, a lettori, appassionati, curiosi. L’evento è patrocinato dal Sistema Castelli Romani, diretto da Giacomo Tortorici, e organizzato da Biblioteca Estesa “Giovanna D’Arco”, Associazione Eppur si Muove, Associazione Ponte Donna e Biblioteca di Genzano di Roma oltre che, naturalmente, da Parco Romano.

0
86

“Aperitivo d’autore” ad Ariccia

Il Parco Romano Biodistretto di Ariccia accoglie la letteratura. Inizierà il 1° agosto, infatti, la rassegna “Aperitivo d’Autore” che per sette domeniche fino a metà settembre terrà compagnia, nell’ora dell’aperitivo, a lettori, appassionati, curiosi. L’evento è patrocinato dal Sistema Castelli Romani, diretto da Giacomo Tortorici, e organizzato da Biblioteca Estesa “Giovanna D’Arco”, Associazione Eppur si Muove, Associazione Ponte Donna e Biblioteca di Genzano di Roma oltre che, naturalmente, da Parco Romano.

Sette date che non rappresenteranno solo un incontro con l’autore: in ogni appuntamento, infatti, letture di tipo psicologico e ingressi diretti nella poesia e nella narrativa permetteranno ai presenti di entrare in un contatto empatico con gli scrittori nell’affrontare le tematiche, più disparate, dei libri protagonisti. Scrittura e lettura si uniscono nel nome di un’esigenza sempre più diffusa, che rappresenta una chiave per il futuro.

La programmazione coniuga racconti, romanzi, poesia, saggistica. Si comincia il 1° agosto alle ore 18.00 con l’inaugurazione della rassegna e la presentazione del libro “Storia di Ettore L.” (Scatole Parlanti) di Rocco Della Corte, che sarà intervistato da Maria Grazia Forcina. Il giovane autore, al suo esordio narrativo dopo due esperienze di saggistica, propone una raccolta di dodici racconti di vario genere tenuti insieme da un filo conduttore che si svela solo alla fine. Domenica 8 agosto, invece, sarà la volta di Filippo Cannizzo, filosofo e scrittore, con “Lacrime di gentilezza” (PuntoRosso). Questo libro segue il successo di “Briciole di bellezza” e guarda con ottimismo al futuro, all’alba di un nuovo giorno, ad una rinascita segnata dalla positività della gentilezza.

Il giorno di Ferragosto, invece, saranno protagoniste tre poetesse: Benedetta Badaracco, Noemi Manupelli e Camilla Viscusi. Autrici di liriche e versi dal forte carico emotivo, dialogheranno con Eva Castrucci conducendo i lettori tra le loro suggestioni e ispirazioni per un aperitivo tutto al femminile. Domenica 22 agosto Carla Centioni dialogherà con Patrizia Fiocchetti, autrice di “Cosa c’è dopo il mare” (LoRusso), libro indagine sulla realtà delle migrazioni. La scrittrice, per più di vent’anni a contatto con i rifugiati politici per lavoro, ha già all’attivo numerose pubblicazioni di questo tipo e con il suo scritto invita alla riflessione e alla sensibilità umana.

Domenica 29 agosto il protagonista sarà Daniele Mencarelli, già Premio Strega Giovani 2020 con “Tutto chiede salvezza” (Mondadori). Non si tratterà tuttavia di una presentazione ma di un dibattito a tutto campo, con Maria Grazia Forcina e Rocco Della Corte, a cavallo fra poesia e prosa, passando per il lavoro dello scrittore e dello sceneggiatore. Versi delle poesie giovanili e passi dei due romanzi più conosciuti, “La casa degli sguardi” e “Tutto chiede salvezza”, accompagneranno l’aperitivo.

Il mese di settembre si concluderà con altre due date di spessore. Domenica 5 Alice Urciuolo, autrice del libro “Adorazione” (66th2nd), presenterà il suo romanzo dialogando con Rocco Della Corte. Il libro è stato finalista allo Strega ed è in concorso nei principali premi letterari nazionali e tratta della complessa adolescenza, tra amori e amicizie, in un ambiente a noi noto, quello della pianura pontina. Ultimo appuntamento previsto per il 12 settembre, alle ore 18.00, con Stefano Epifani e Marco Casella che dialogheranno intorno alla sostenibilità digitale: perché non si può fare a meno della trasformazione digitale?

Alla vigilia dell’iniziativa, che ha richiesto un lungo lavoro di programmazione e messa a punto degli incontri, Vanessa Sterpone (Responsabile Culturale dell’Associazione Eppur si Muove) ha così commentato il cartellone: “Siamo lieti di promuovere una nuova iniziativa in collaborazione con Parco Romano Biodistretto, Biblioteca di Genzano, Associazione Ponte Donna e Sistema Castelli Romani. Un’altra azione che ci vede impegnati nella realizzazione della condivisione e partecipazione con altri soggetti del territori,  perché il nostro motto, come ricordiamo spesso, è “Lavorare in rete, lavorare tutti!”.

Tutti gli appuntamenti saranno ad ingresso libero fino ad esaurimento posti e inizieranno alle ore 18.00″. Lo rendono noto gli organizzatori.

Print Friendly, PDF & Email