ARCS, Musa Formazione e ANP al fianco delle persone in difficoltà

Iniziativa solidale a Roma in vista delle festività natalizie

0
51
musa

L’ARCS (Associazione Ristoranti Centro Storico) Roma, nel quadro delle iniziative messe in campo insieme a Cristina Costarelli (Presidente di ANP Lazio) e a Mario Rusconi (Presidente di ANP Roma), ha voluto dare il proprio contributo in maniera importante e sostanziale per un gesto di vicinanza in vista delle festività natalizie, verso le persone in difficoltà che abitano nel Comune di Roma.

Dalla sinergia messa in campo per questa iniziativa, infatti, sono stati creati due punti di raccolta per pacchi alimentari natalizi donati da ARCS Roma in collaborazione con Musa Formazione e destinati alle persone in difficoltà, che sono stati consegnati oggi al Liceo Scientifico Isacco Newton e all’Istituto Pio IX di Roma.

I pacchi verranno distribuiti nel corso di due pranzi destinati alle persone in difficoltà, che si terranno sabato 17 all’istituto Pio IX e domenica 18 dicembre al Liceo Newton. Il servizio ai tavoli sarà effettuato dagli studenti delle due scuole, che si sono resi disponibili fin da subito alla partecipazione.

L’Avv. Gianni Di Matteo, Presidente dell’ARCS, ha dichiarato: «Già da diversi mesi collaboriamo con ANP Lazio e ANP Roma, con un focus sul progetto destinato ai dehors per la Capitale. Un’idea che dovrà essere negli anni un vero punto di riferimento per l’eccellenza della ristorazione di Roma nel mondo. Per questo motivo – ha proseguito – abbiamo dato vita ad un’ampia collaborazione che vede coinvolti ANP Lazio, ANP Roma, Musa Formazione, SAFE Energia e NeXt – Nuova Economia X Tutti per quanto attiene al progetto dei dehors, che sarà reso pubblico nei primi mesi del 2023. Un ruolo fondamentale lo giocheranno i ragazzi delle scuole di Roma e del Lazio, che vestiranno i panni di veri protagonisti per il cambiamento della città. Saranno infatti loro a disegnare i modelli di dehors che verranno presentati al Comune di Roma».

«Per La Taverna Trilussa e il Ristorante Assunta Madre – hanno detto Massimo Pirola e Umberto Fonzi – sono felici di aderire a questa iniziativa natalizia, nello spirito del sostegno sociale a favore delle persone meno fortunate». Vincenzo e Daniele Rinaldi hanno aggiunto: «Rinaldi al Quirinale, insieme all’ARCS, è vicina agli ultimi. Vogliamo sostenere concretamente chi è in difficoltà e fare sentire tutto il nostro calore e affetto a chi una possibilità non l’ha mai avuta, per essere meno soli».

«Donare e sapere di essere utili agli altri fa sempre piacere: fa bene a chi riceve e a chi dona. Siamo sempre pronti a contribuire al bene e alla crescita della comunità. Aiutare i bisognosi con un piccolo dono che può alleviare le loro difficoltà è il minimo che si possa fare», ha dichiarato Riccardo Campana, CEO e Founder Musa Formazione che ha donato agli studenti romani un percorso specifico in disegno CAD 3D e Rendering, finalizzato a dotare gli stessi delle competenze necessarie a sviluppare il progetto da presentare al Comune di Roma.

«Come ANP Lazio – ha detto la Presidente Costarelli – siamo entusiasti dell’avvio di questa collaborazione per le possibilità formative che potrà offrire agli studenti: i giovani potranno, infatti, sperimentare una forma progettuale innovativa, contestualizzata nel territorio della città di Roma e che tiene in considerazione gli obiettivi di sostenibilità indicati dalla Comunità Europea. Come Liceo Newton, inoltre, siamo grati ad ARCS Roma per lo straordinario contributo alla ormai storica iniziativa di solidarietà per il Natale, che permette a tanti homeless delle zone Esquilino e Monti di vivere un piccolo momento di convivialità».

Questa iniziativa – ha dichiarato Mario Rusconi – entusiasma gli studenti e dimostra quanto sia elevato il senso di collaborazione degli imprenditori della ristorazione romana, vera eccellenza in ambito nazionale e internazionale. ARCS, insieme a Musa Formazione, ha deciso di andare incontro alle persone meno fortunate. Questa non sarà l’unica iniziativa, ma continueremo a collaborare con ARCS e Musa per dimostrare tutta la nostra sensibilità verso chi ha più bisogno».