Ariccia, inaugurato il cantiere per i lavori di ristrutturazione di Villa Ricordi

Villa Ricordi, un nuovo Polo per l’inclusione sociale e lavorativa ad Ariccia

0
107

Ariccia, inaugurato il cantiere per i lavori di ristrutturazione di Villa Ricordi: un nuovo Polo per l’inclusione sociale e lavorativa

Avvio dei lavori di ristrutturazione di “Villa Ricordi”, immobile sottoposto a sequestro e assegnato dall’Agenzia Regionale del Demanio al Comune di Ariccia. La villa ospiterà un centro per attività residenziali e semiresidenziali nell’ambito dei servizi socio-sanitari, con il fine di realizzare un Polo per l’inclusione sociale e lavorativa.
Questo importante progetto ha ottenuto il finanziamento per le opere di ristrutturazione attraverso il Programma Urbano Integrato (PUI) del PNRR della Città Metropolitana di Roma, e i relativi progetti di gestione dei servizi saranno sostenuti dal PNRR e dalla Regione Lazio. I servizi verranno attivati in collaborazione con i comuni del distretto RM6.2.
Il Polo per l’inclusione sociale e lavorativa offrirà una gamma di servizi essenziali, tra cui: appartamento per co-housing “Dopo di noi”: destinato a persone con disabilità; appartamento “Vita indipendente”: rivolto a persone con disagio psichico, già operativo e ospitante attualmente 4 residenti dei comuni del distretto RM6.2; “stazione di posta”: un servizio temporaneo per persone senza fissa dimora, che offrirà assistenza sanitaria iniziale, supporto alimentare, counselling, orientamento al lavoro e formazione professionale; hub per co-working/smart working: orientato all’inclusione sociale e lavorativa degli ospiti delle strutture residenziali e delle fasce fragili della popolazione del distretto RM6.2; modello operativo integrato, volto a connettere le politiche di contrasto alla povertà con le politiche attive del lavoro.
“Con l’apertura del nuovo Polo presso Villa Ricordi, ci impegniamo a migliorare la qualità della vita delle persone più vulnerabili, promuovendo inclusione sociale e lavorativa in maniera integrata e sostenibile”. – Ha dichiararto il Sindaco di Ariccia, Gianluca Staccoli.
Oltre al Sindaco Staccoli, erano presenti all’inaugurazione il Vicesindaco della Città Metropolitana di Roma Capitale Pierluigi Sanna, l’Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Ariccia Michele Serafini, il Presidente del Consiglio Comunale Michele Filosofi, i Consiglieri Comunali Anita Luciano, Irene Falcone e Giuseppe Zangrilli, il Segretario genere dell’Ente, nonché Dirigente dell’Ufficio Speciale Strategico dell’Inclusione Sociale della Città Di Ariccia Dott. Mario Rogato, il Responsabile Rup P.O. Servizi Sociali Dott. Giorgio Brunori, il Dirigente dell’Area Tecnica del Comune di Ariccia Mauro Plebani, l’Architetto dell’Area Tecnica del Comune di Ariccia Gianluca Carboni, il Dott. Stefano Carta, Direttore del dipartimento VII – attuazione del Pnrr, fondi europei supporto comune per lo sviluppo economico e sociale, formazione professionale e il Responsabile unico del progetto della Città Metropolitana di Roma Capitale, l’Architetto Roberta Stecchiotti, i progettisti, l’Ingegnere Roberto Cuccioletta e l’Architetto Ombretta Renzi. Presenti dell’Ufficio Servizi Sociali la Dott.ssa Erika Manzi, la Dott.ssa Caterina Acquaviva, la Dott.ssa Fabia Ruscio, la Dott.ssa Sonia Di Maio e il Dott. Gianluca Fabbri.

Sanna “Villa Ricordi. Un bene immobiliare di grande pregio che torna alla comunità”

Un nuovo intervento di oltre un milione di euro di fondi PNRR della Città metropolitana di Roma nel Comune di Ariccia, per l’apertura cantiere PUI di “Villa Ricordi” ad Ariccia.
L’immobile che è situato a pochi passi dalla via Appia Nuova, dal santuario di Galloro e da Colle Pardo, è stato confiscato alla criminalità organizzata e sarà oggetto di un intervento di ristrutturazione profonda e completa e sarà utilizzata per servizi sociali e progetti di co-working.
Sorgerà all’interno anche un hub per il co-working e lo smart working orientato all’inclusione sociale e lavorativa delle fasce fragili della cittadinanza, alla promozione di un modello operativo che favorisca la connessione tra le politiche di contrasto alla povertà con le politiche attive del lavoro.
“In questo intervento – dichiara il Vicesindaco della Città metropolitana di Roma e Delegato del Sindaco per il PNRR, Pierluigi Sanna – oltre a restituire ai cittadini un bene confiscato alle mafie, la comunità potrà utilizzarlo per sviluppare tutti i progetti sociali elaborati con le diverse associazioni locali, che da sempre si sono battute per la tutela dei cittadini più fragili sotto il profilo psico-sociale e che verranno ospitate nella struttura di Villa Ricordi. Un bene immobiliare di grande pregio che torna alla comunità, funzionale alle esigenze dei cittadini che diventano i diretti fruitori. Un segnale importante per un investimento di legalità”.