Assemblea Pubblica per una centrale ad olio a Colonna

0
1139
centrale olio animale
centrale ad olio animale

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa del Presidente di ITALIA NOSTRA Castelli Romani, Enrico Del Vescovo, che diffonde la “notizia dell’assemblea pubblica riguardante il progetto di costruzione della centrale elettrica ad olio vegetale a Colonna, assemblea alla quale ITALIA NOSTRA Castelli Romani ha aderito.

VOLETE SAPERE DI COSA PARLIAMO?

NOI PARLIAMO DI RISCHIO AMBIENTALE

Mentre nel Comune di Colonna, e paesi limitrofi, l’avvio di un esercizio commerciale, la ristrutturazione della propria casa o addirittura l’installazione di pannelli solari e fotovoltaici trovano mille cavilli ed ostacoli, la realizzazione di una centrale per la combustione di Olii vegetali trova serenamente il via libera.

Noi, parliamo di quelle centrali per le quali:

– le banche rifiutano spesso il finanziamento;

– molti imprenditori ne mettono in dubbio la redditività;

– la letteratura scientifica ne evidenza i danni per la salute;

– la storia insegna che, non essendo soggette a particolari controlli, vengono usate per bruciare di tutto.

Noi, ci domandiamo perché l’Amministrazione Comunale di Colonna:

– ha taciuto alla popolazione l’insediamento di questa centrale, giustamente oggetto in altri comuni di pubblico dibattito;

– pur avendone facoltà non ha ritenuto opportuno emettere ordinanze per la tutela sanitaria e dell’igiene pubblica (art.13 L.n.833/1978);

– ha ritenuto non opportuno porre veto alla delibera provinciale e si sia invece limitata ad esprimere il proprio parere solo in merito alla regolarità della destinazione urbanistica e all’impatto acustico”;

– ha ritenuto nulli i vincoli paesaggistici che in altri casi hanno determinato il rigetto di istanze formulate dai residenti

Quali i benefici per la popolazione locale, cosa ne faremo della lunga serie di sostanze tossiche immesse nell’aria, quali le assicurazioni richieste contro eventuali disastri ecologici?

Tutto il territorio è ormai soggetto da anni ad una incredibile operazione di edificazione ed industrializzazione selvaggia che mettono a serio rischio la qualità della vita dei nostri paesi e rischiano di annullare per sempre la matrice storico-culturale del nostro territorio incredibilmente ricco di risorse eno-gastronomiche e dalle ampie potenzialità turistiche.

Dopo essere scampati alla creazione di una discarica nei pressi di Villa Adriana, oggi

TUTTO IL TERRITORIO DEI MONTI PRENESTINI E DEI CASTELLI ROMANI E’ SOTTO ASSEDIO:

– una centrale per la combustione di Olii vegetali a Colonna;

– una centrale per la combustione di Olii vegetali ad Albano;

– la conversione del cementificio di Colleferro in inceneritore;

solo per citare alcuni esempi

ORA BASTA, VOGLIAMO FATTI E NON PAROLE !!

Noi, SAPPIAMO DI COSA PARLIAMO; VOGLIAMO INVECE CHE GLI AMMINISTRATORI DEI COMUNI PRESENTI SUL TERRITORIO DEI MONTI PRENESTINI E DEI CASTELLI ROMANI CI SPIEGHINO QUALE IDEA DI SVILUPPO ECONOMICO ED AMBIENTALE HANNO IN MENTE E PRENDANO INEQUIVOCABILMENTE POSIZIONE IN MERITO A QUESTO SCEMPIO ATTRAVERSO ADEGUATE DELIBERE

IL COMITATO DI VOLONTARIATO PER LA DIFESA DEL TERRITORIO

INVITA TUTTI ALLA:

Assemblea Pubblica – 31 maggio 2013 ore 18,00

che si terrà c/o la Sala Consiliare del Comune di Colonna

comitatodifesaterritoriale@gmail.com”

Print Friendly, PDF & Email