Atto vandalico alla sede CGIL di Anzio

Le due sezioni di “Azione” di Nettuno e Anzio condannano l’atto vandalico dei Novax nei confronti della sede Cgil di Anzio ed esprimono solidarietà democratica

0
245
federici
Gabriele Federici - Azione

Le due nuove sezioni di “Azione” di Nettuno e Anzio, il Partito Politico guidato dal senatore Carlo Calenda, già ministro dello Sviluppo Economico tra il 2014  e il 2018, condannano l’atto vandalico compiuto ad Anzio in via Fratini, nel pieno centro storico della città neroniana, nella notte tra venerdì 17 e sabato 18 febbraio, dove sono state imbrattate le mura esterne  della sede del sindacato Cgil con delle scritte “Novax”.

 “Nella differenza che può starci, tra le nostre opinioni in temi di politiche attive del lavoro, distribuzione delle risorse per affrontare la crisi e altri argomenti e quelle della Cgil, non possiamo però non esprimere fortemente la nostra solidarietà democratica  verso di essa, ora che è stata colpita sul nostro territorio con un atto vile che ricorda quello dell’attacco alla sede nazionale della stessa a Roma nell’ottobre 2021; l’utilizzo di slogan inneggianti al nazionasocialismo e allo stesso modo la continua ricerca di far ritornare in evidenza le tesi dei Novax con questi atti,saranno sempre condannati da chi come noi, ha sempre sostenuto il valore liberale della democrazia”. A sottoscrivere tale dichiarazione congiunta i coordinatori Flavio Biondi ( “Nettuno in Azione”) e Gabriele Federici ( “Anzio in Azione”).