Carol Maritato alla mostra dei detenuti di Rebibbia

La cantautrice romana Carol Maritato ha preso parte alla mostra svoltasi presso l'Ospedale Regina Margherita di Roma con le opere realizzate dai detenuti di Rebibbia

0
292
maritato_mostra_detenuti
Carol Maritato alla mostra con le opere dei detenuti di Rebibbia all'Ospedale Regina Margherita dI Roma

Anche cantautrice romana, Carol Maritato, ha preso parte alla mostra d’arte, svoltasi presso l’ospedale Regina Margherita di Roma. Una esposizione che ha visto protagonisti le opere dei detenuti del laboratorio artistico AS G12 della Casa Circondariale Rebibbia “Raffaele Cinotti”. Una iniziativa bella, interessante e piena di emozioni, come confermato dalla stessa Carol Maritato: “I detenuti – sottolinea la cantautrice e giurista – possono trarre beneficio dall’arte grazie alla sua potenzialità di sviluppare capacità come creatività, attenzione, socialità e altre splendide qualità dell’essere umano”. La mostra presso il nosocomio capitolino è, dunque, il racconto di un viaggio fisico ma anche concettuale, il riflesso della ricerca interiore alle esigenze della vita, la contingenza degli spazi e del tempo: “Rivolgo i miei complimenti ai detenuti di Rebibbia e agli organizzatori di questa splendida iniziativa, in particolar modo dal sostituto commissario della Polizia Penitenziaria, Luigi Giannelli”, ha concluso Carol Maritato. Alla mostra sono intervenuti Rosella Santoro, direttore della C C Rebibbia N C “Raffaele Cinotti”; Silvia Costa, Parlamentare Europea, Luigi Ardini, Comandante della C C Rebibbia N C “Raffaele Cinotti”; Cinzia Guido, assessore alla cultura del I Municipio; Giuliana Villari, Asl Rm1; Claudio Strinati, storico dell’arte; Paolo Masini, Presidente Roma Bpa; Fabrizio De Jorio, giornalista Rai News.

Print Friendly, PDF & Email