Castelli al Cinema, un progetto del Pertini di Genzano

L'Istituto Scolastico Superiore Sandro Pertini in collaborazione con altre scuole del territorio promuove il progetto Castelli al Cinema

0
677
pertinigenzano
Istituto Superiore Sandro Pertini di Genzano

L’Istituto di Istruzione Superiore “Sandro Pertini” di Genzano avvierà, a partire dal prossimo 27 febbraio, il progetto “Castelli al cinema”: il “Pertini”, scuola animatrice dell’iniziativa, è l’Istituto capofila della rete “Scuole dei Castelli Romani per il Cinema”, costituita da cinque scuole – il Liceo “G. Vailati” di Genzano, l’Istituto “C. Battisti” di Velletri, il Liceo “M.T. Cicerone” di Frascati e il Liceo “B. Touschek” di Grottaferrata – che per la prima volta collaborano insieme ad altri enti pubblici e privati per un progetto di cinema sui Castelli Romani, in un percorso tra storia, teoria e pratica che avvicinerà 150 studenti al cinema portandoli fino alla creazione del proprio film.

La direzione scientifica del progetto è affidata a Luca Piermarteri e l’iter operativo prevede la collaborazione di professionisti dell’industria audiovisiva e di partner del territorio sia pubblici – come il Servizio Bibliotecario dei Castelli Romani – sia privati, come la Ulis, la BCC Colli Albani affiancati dalle sale cinematografiche “Cynthianum” di Genzano, “Alfellini” di Grottaferrata e del Circolo del Cinema “Mark Film” a Marino. Il corso è diviso in due fasi: la prima parte (20 ore) è di carattere teorico e consiste in un ciclo di 10 lezioni-conferenze di 2 ore ciascuna, in cui verranno poste le basi per l’alfabetizzazione al linguaggio cinematografico.

Le lezioni approfondiranno numerosi elementi del linguaggio filmico: sceneggiatura, regia (2 lezioni), fotografia, montaggio (2 lezioni), suono, musica, scenografia-trucco-costumi, effetti speciali. Ciascuno di questi aspetti verrà affrontato attraverso l’analisi di due capolavori della storia del cinema: un classico e un’opera contemporanea, in un confronto dialettico della grammatica filmica anche in una prospettiva diacronica. La seconda fase (30 ore) sarà di carattere pratico e consisterà in un laboratorio di regia da svolgersi nelle singole sedi scolastiche, all’interno del quale gli studenti sperimenteranno l’esperienza del “fare cinema” e tradurranno le conoscenze acquisite in capacità e competenze.

I laboratori, finalizzati alla produzione di cortometraggi, daranno vita a vere e proprie troupe cinematografiche, in cui ogni alunno assumerà un ruolo specifico e sperimenterà l’uso delle attrezzature tecniche: dalla pre-produzione (ideazione, scrittura e spoglio della sceneggiatura, casting, piano di produzione) alla produzione (riprese sul set con la divisione degli studenti nei ruoli cardine) e post-produzione (montaggio, missaggio e distribuzione). Ci sarà infine un momento di condivisione finale in cui verranno proiettati in anteprima i lavori prodotti dalle scuole con relativa premiazione.

Con questa iniziativa, l’Istituto “Sandro Pertini” contrassegna la sua presenza nel territorio con un’iniziativa qualificata, in linea con le esigenze espresse dai giovani in formazione: un modo concreto di “fare rete” a beneficio di tutti, nella successione di momenti pratici e approfondimenti teorici che da sempre contrassegna l’attività dell’Istituto.