Centro Democratico su incendi a Frascati

Centro Democratico Frascati, "chiarire le responsabilità e prevenire i danni"

0
695
frascativillaaldobrandini
Villa Aldobrandini a Frascati

“Incendi: chiarire le responsabilità e prevenire i danni – così Centro Democratico Frascati si occupa del problema incendi sul territorio della periferia di Frascati dando spazio alle dichiarazioni dei residenti: «Sono anni che facciamo presente questa situazione: il prato che è andato a fuoco nei giorni passati è in stato di abbandono da anni. Nel corso del tempo, si sono verificati diversi problemi, più o meno gravi. A livello paesaggistico, la situazione è deprimente; a livello sanitario pure: numerosissimi animali selvatici quali topi e serpi, nel periodo caldo odor di putrefazione dovuti alle loro carcasse. Problemi più rilevanti riguardano macchine danneggiate e anche incidenti stradali, perché i rovi di mori arrivano a occupare metà della carreggiata ostacolando la visibilità, soprattutto nel tratto dove la strada si curva portando verso le abitazioni.» Il problema principale è quello degli incendi, l’ultimo dei quali è stato il più imponente e pericoloso. Questa la dichiarazione di uno degli abitanti di via Fontanile del Piscaro, una donna di ottant’anni: «Abbiamo rischiato grosso. Le fiamme si sono alzate all’improvviso al centro del prato, e sono arrivate fino alla strada, di fronte ai nostri cancelli. Ero dentro casa con mio nipote di otto anni, e credevo si stesse annuvolando e invece era il fumo che si stava addensando. Impaurita, sono corsa in strada a chiamare gli altri abitanti della via e ho avvertito di chiamare i pompieri; fortunatamente, in quel momento c’era l’acqua, che ha avuto proprio nello stesso periodo forti limitazioni fino a due giorni di totale assenza, e ci siamo così arrangiati alla meno peggio con i tubi di irrigazione dei giardini per evitare che le fiamme alzatesi arrivassero alle nostre abitazioni. Abbiamo contenuto l’incendio fino all’arrivo dei vigili del fuoco, che hanno impiegato circa quattro ore per spegnerlo completamente.» I soccorsi hanno compreso anche un’ambulanza per la presenza di numerosi anziani e bambini. Gli abitanti della zona sono concordi: «Il vero problema, per cui più volte si era sollecitato di intervenire, è che questo terreno adesso è stato espropriato e risulta essere demaniale, e pertanto non si sa di chi debba essere la responsabilità della sua cura e tutela. Abbiamo le mani legate, eppure rischiamo ogni volta. Chiediamo all’amministrazione di chiarire la situazione e intervenire in maniera decisiva.»

Print Friendly, PDF & Email