Colasanti promuove l’agonistica dell’Atletico Lariano

Andrea Colasanti parla della crescita del settore agonistico dell'Atletico Lariano al termine di un 2021 sicuramente in crescita

0
176
atleticolariano
Atletico Lariano

L’Atletico Lariano sta crescendo a vista d’occhio. E il responsabile dell’agonistica Andrea Colasanti, che da quest’anno ricopre questo incarico dopo avere lavorato a Lariano già una decina d’anni fa, non può che esserne orgoglioso. “La Prima categoria di mister Cavola ha chiuso il suo 2021 con una pesante vittoria nel derby sul campo della Vjs Velletri: un 2-1 firmato dalla doppietta di Filitti a con un gol per tempo, poi la rete dei padroni di casa nel finale non ha guastato la festa. Un successo reso ancor più importante dalla sconfitta dello Sporting San Cesareo che ci ha permesso di arrivare alla sosta natalizia con cinque punti di vantaggio sulla seconda in classifica. Un Natale dolcissimo”. Un pizzico più amaro, invece, quello dell’Under 19 regionale di mister Leoni: “Nell’ultimo turno ha pareggiato lo scontro diretto ad Arce per 1-1 subendo la rete avversaria al 93’. Un peccato, ma la squadra è nelle prime posizioni e può tranquillamente giocarsi le sue carte nella seconda metà di stagione. D’altronde ha un allenatore che ho conosciuto a Velletri, è venuto qui senza pretese ed ha creato un gruppo di ragazzi molto coesi, sulla stessa impronta della prima squadra”. Non meno liete le risposte delle altre tre squadre giovanili provinciali: “Siamo primi e con una partita da recuperare con l’Under 15 di mister Cavaterra su cui avevamo aspettative alte: stiamo cercando di completare questo gruppo a livello numerico perché sulla qualità della rosa avevamo pochi dubbi. Benissimo l’Under 14 di mister Fileni, un tecnico cresciuto nel nostro ambiente: sono secondi in classifica e stanno davvero sorprendendo. Qualche difficoltà in più per l’Under 16, ma crediamo che questa squadra abbia un potenziale ancora da esprimere”. La chiusura di Colasanti è sulla “fondamentale collaborazione che la società ha avviato con la Lodigiani: grazie ad essa stiamo provando a far crescere i nostri allenatori dando loro gli strumenti giusti e i tecnici hanno abbracciato la nostra filosofia. Non vogliamo trattenere giocatori contro voglia e vogliamo costruire un ambiente sano, spingendo sull’attaccamento dei ragazzi ai valori che portiamo avanti”.