Colella “Sulle tariffe mense soddisfatti solo a metà”

Lo ha dichiarato la candidata Sindaco del centrosinistra Emanuela Colella a margine di un incontro con la Commissaria di Ciampino

0
210
emanuela_colella
Emanuela Colella, consigliere comunale con delega agli Affari sociali del Comune di Ciampino

“Nel pomeriggio di martedì scorso, insieme a Marcello Muzi in rappresentanza della coalizione che sostiene la mia candidatura, sono stata ricevuta dalla Commissaria Straordinaria Dott.ssa Adele Mirra” ha commentato Emanuela Colella, candidata Sindaca del centro sinistra a Ciampino.

“Nella riunione è emersa la ferma determinazione della Dott.ssa Mirra  rispetto alle decisioni prese relativamente agli incrementi delle tariffe mensa.

Grazie al paziente lavoro dei rappresentanti dei genitori nei Consigli di Circolo, che si sono rivolti al Codacons per segnalare l’illegittimità della retroattività della nuova tariffa, la Commissaria ha lasciato presagire uno spiraglio rispetto alla possibilità di rivedere questa decisione.

Le proposte che ho presentato, a nome della coalizione, sono state due, alternative l’una all’altra, con lo scopo di offrire un concreto supporto a chi oggi si trova a dover affrontare un aumento incontrollato dei costi delle derrate e dell’energia:

  1. Sospendere gli aumenti fino a settembre, lasciando al prossimo Sindaco, che da giugno guiderà il Comune, l’onere di affrontare questo problema, anche perché non è irragionevole sperare che il Governo metta mano al caro tariffe che si sta registrando su tanti fronti, vista la situazione geopolitica;
  2. fare in modo che gli aumenti siano progressivi per fascia di reddito e non retroattivi.

È comunque urgente una drastica rivisitazione delle tariffe, perché è il momento di salvaguardare le famiglie ciampinesi che più di altre soffrono gli effetti della crisi economica, facendo leva sulla combinazione fra ISEE e composizione dei nuclei familiari.

Un ringraziamento particolare va ai Consigli di Circolo per il prezioso contributo e alla Commissaria Mirra, con l’auspicio che possa tenere in considerazione le nostre proposte”. Ha concluso la nota di Emanuela Colella.