Come riconoscere i siti scommesse sicuri e affidabili

Consigli utili per orientarsi nei siti di scommesse

0
109
scommesse

La stagione sportiva autunnale che si riapre a breve e i dati di agosto, con una spesa nel betting online in aumento del 33,5 %, mette in primo piano la scelta di un bookmaker affidabile e sicuro, tenendo anche conto del crescente numero di operatori presenti sul mercato, che non sempre però sono autorizzati dallo Stato.

Ecco dunque un vedmecum per distinguere e scegliere una piattaforma in piena regola.

L’affidabilità e la solidità dell’operatore

Prima ancora della scelta della piattaforma, l’operatore che fa capo al sito deve possedere tutti i requisiti giusti per poter offrire scommesse sul mercato in modo legale.                                                                                                     Quali sono quindi i parametri che contraddistinguono un’azienda solida da una che invece non presenta garanzie?

Innanzitutto l’azienda, se possibile, deve fare capo a un nome conosciuto, e in ogni caso devono essere indicati in evidenza sul sito la regione fiscale, la sede legale, un recapito fisico, ma anche un indirizzo email, un numero di telefono e un fax valido, che si aggiungano, come si vedrà, a un servizio clienti funzionante.

La normativa vuole inoltre che, se anche l’operatore sia straniero, questo debba possedere la licenza italiana (ADM, ex AAMS), poiché non basta quella di altre giurisdizioni, come Malta, Regno Unito, Australia, seppur riconosciute valide nei territori di riferimento.                                                                        Ai fini della trasparenza, anche quando sia quotata in borsa, la pubblicazione dei bilanci e dei conti annuali, insieme all’anzianità pluriennale, completano un quadro di affidabilità da tenere in considerazione per la scelta dei migliori siti scommesse presenti online.

La licenza ADM e come riconoscerla

Il possesso della licenza ad operare è imprescindibile dalla possibilità di scegliere un bookmaker legale.                                                                          La concessione rilasciata ed eventualmente rinnovata da ADM, Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, per conto dell’autorità statale, avviene sulla base di una procedura che attesta il possesso di un certificato di conformità della piattaforma, a sua volta rilasciato dagli OdV, Organismi di Verifica e Controllo autorizzati.

Ecco come capire se un bookmaker è in possesso di una licenza valida:

  • presenza sulla homepage della piattaforma del logo dell’Agenzia (rappresentato dall’immagine di un piccolo timone, dei tre colori della bandiera) e del numero di licenza di cinque cifre. Il numero deve essere lo stesso di quello pubblicato nell’apposita lista del sito dell’Agenzia, a scanso di ogni equivoco
  • presenza di un dominio che termini con “.it”, anche quando la piattaforma faccia capo a un operatore straniero, che deve essere comunque titolare di una regolare licenza in Italia
  • presenza di un lucchetto verde accanto alla barra degli indirizzi, che attesta la presenza del certificato di sicurezza SSL (Secure Sockets Layer) e di un’opportuna protezione crittografica nella trasmissione delle informazioni tra l’utente e la piattaforma. La stringa dell’indirizzo web del sito, inoltre, anziché con “http”, deve iniziare con la sigla “https”, che corrisponde al protocollo di sicurezza aggiornato più affidabile.

La trasparenza dell’offerta e dei T&C

Un’offerta ricca, divisa per sport e altri eventi categorizzati nelle sezioni del palinsesto aggiornato, fa di un operatore un punto di riferimento, anche se la sicurezza e l’affidabilità di un bookie che si rispetti riguardano altri aspetti prioritari.                                                                                                      Innanzi tutto, ogni promozione, dal bonus senza deposito a quello sul primo deposito, passando per i vantaggi riservati alle singole puntate, ma anche alle combo, alle multiple, alle combinate, etc. deve essere specificata in modo chiaro e trasparente, e contenere dunque, all’interno della presentazione o del contratto di gioco, il contenuto esatto, la data di scadenza, i costi, i tempi di utilizzo, eventuali clausole e condizioni come i requisiti minima di puntata – il cosiddetto rollover- .

Tutti questi aspetti configurano i termini e le condizioni contrattuali che regolano il rapporto tra l’utente e la piattaforma, e vanno dunque espressi in modo chiaro e riconoscibile, se non inequivocabile per lo scommettitore, che a sua volta si impegnerà ad accettarle. Le clausole non lette o tralasciate possono essere infatti un motivo di futura controversia, che è meglio procedere al principio della tutela reciproca di concessionario e utente finale.

 

I metodi di pagamento riconosciuti

I metodi di pagamento sono un altro aspetto che fa la differenza tra un operatore sicuro e uno non AAMS.                                                                       Il motivo principale risiede nel fatto che le transazioni economiche, come depositi o prelievi, vanno protette anche alla fonte da operatori riconosciuti. PayPal è di certo un primo metodo che tutela anche la privacy e i dati bancari dell’utente, ma molto usati sono anche PaySafecard, Skrill, Neteller e altri ewallet similari.                                                                                                Una varietà completa di sistemi di pagamento include inoltre carte prepagate come PostePay o PostePay Evolution, quest’ultima con aggiunta di IBAN, che fanno capo a Poste Italiane, sebbene di solito non manchi anche la modalità classica del bonifico bancario, in ogni caso meno immediata nell’elaborazione e più onerosa nei costi di commissione.                                                                             La piattaforma sicura di scommesse non è comunque responsabile delle spese di commissione e delle tempistiche in cui depositi e prelievi possono concludersi a buon fine, e ogni metodo di pagamento presenta le proprie caratteristiche di funzionamento interne, che comunque il bookie deve specificare in modo chiaro e trasparente nell’apposita sezione del sito dedicata ai pagamenti.

Il servizio clienti

Un servizio clienti efficiente è necessario in ogni ambito dell’e-commerce, e quello delle scommesse non fa distinzione.                                                        Alle classiche modalità di contatto tramite form con aggiunta di FAQ, via e-mail, per mezzo telefono oppure via fax, si uniscono in modo utile anche le comunicazioni tramite la messaggistica di Whatsapp, caratterizzate da un’immediatezza importante nel caso delle scommesse, soprattutto se piazzate direttamente da app oppure in tempo reale, ovvero in modalità live. Anche l’assistenza in live chat consente allo scommettitore di comunicare in real time con l’assistenza dell’help desk, in modo tale che i suoi dubbi e le sue eventuali richieste possano essere elaborate ed evase nei tempi più rapidi possibile.                                                                                              Gli help desk possono avere orari di apertura e chiusura predefiniti, ma quando questi sono attivi 24 ore su 24 si è certi di avere di fronte un operatore serio e affidabile, con uno staff organizzato e sempre presente per lo scommettitore.

Si tratta di certo una garanzia in più per la scelta finale di un bookmaker affidabile che, come si è visto, è un’operazione che richiede un po’ di tempo, comunque ben investito.