Commemorato Leone Ciprelli ideatore della moderna Sagra dell’Uva di Marino

La Città Metropolitana di Roma, rappresentata da Marco Tellaroli, alla commemorazione in onore di Leone Ciprelli ideatore della moderna Sagra dell'Uva di Marino

0
175
tellaroli_ciprelli_marino
Marco Tellaroli alla commemorazione di Leone Ciprelli a Marino

“LA CITTÀ METROPOLITANA DI ROMA: ALLA COMMEMORAZIONE IN ONORE DI LEONE CIPRELLI IDEATORE DELLA MODERNA SAGRA DELL’UVA DI MARINO. 

Si è svolta a Marino la commemorazione in onore di Leone Ciprelli, fondatore e ideatore della Sagra dell’Uva nel 1925.

Il Consigliere Delegato Marco Tellaroli è stato delegato a rappresentare la Città metropolitana di Roma all’evento che si è svolto presso la Sala Consiliare di Palazzo Colonna del Comune di Marino, occasione per parlare della costituzione del “BIO DISTRETTO”, promossa dal Comune di Grottaferrata, per la costituzione di un comitato promotore nei Castelli Romani.

La manifestazione è proseguita con la processione fino alla Basilica di San Barnaba Apostolo e si è conclusa con la solenne celebrazione eucaristica presieduta da Mons. Marcello Semeraro Vescovo della Diocesi di Albano con la consueta supplica alla Vergine del SS. Rosario con offerta e benedizione dell’uva.

Presente anche il Gonfalone dell’Ente metropolitano”. Lo rende noto la Città Metropolitana di Roma.

“CONCLUSO L’EVENTO “RICORDANDO LEONE CIPRELLI”

Un ringraziamento agli ospiti, agli artisti e agli uffici comunali che hanno reso possibili le numerose iniziative in programma.

 A conclusione dell’evento RICORDANDO LEONE CIPRELLI svoltosi  dall’1 al 4 ottobre scorso che ha visto presenti a Marino i nomi più autorevoli in campo musicale, teatrale, giornalistico e artistico in senso lato, senza trascurare le aziende vinicole e le cantine che hanno aderito al progetto “DiVinoinVino” l’Amministrazione Comunale intende ringraziare tutti coloro che si sono resi protagonisti delle varie iniziative e coloro che sono intervenuti in qualità di ospiti.

In primis il Sindaco Carlo Colizza che ha fortemente voluto ospitare nella nostra città – domenica 1° ottobre scorso – la presentazione ufficiale del Biodistretto “Castelli Romani” di cui fanno parte 6 Comuni (Grottaferrata, Marino, Colonna, Rocca di Papa, Frascati e Monte Porzio Catone), il Parco dei Castelli Romani, Consorzi e Cooperative, coltivatori, ristoratori e albergatori. All’incontro tenutosi presso la Sala Consiliare di Palazzo Colonna erano presenti il Consigliere Metropolitano Marco Tellaroli, il Sindaco di Grottaferrata Luciano Andreotti, il delegato del Comune di Frascati Olga Masi, quello del Comune di M. Porzio Catone Giordano Riccardi e quello del Comune di Pomezia Luisa Navisse, oltre al rappresentante dell’ARSIAL Roberto Bellardini e a quelli di INNER Giuseppe Orefice e Kim Assael. Tutti poi hanno partecipato alla Santa Messa celebrata da S.E. Mons. Marcello Semeraro, Vescovo della Diocesi di Albano e alla Supplica finale. Nel pieno rispetto delle norme anti COVID.

“Ringrazio tutte le autorità civili e militari (Guardia di Finanza di Frascati, Polizia di Stato di Marino, Arma dei Carabinieri di Marino, la nostra Polizia Locale) intervenute domenica scorsa alle celebrazioni in onore della Madonna del SS. Rosario alle quali abbiamo partecipato con sincero affetto considerato il particolare momento che stiamo vivendo – ha dichiarato il Sindaco Carlo Colizza – Un segno di vicinanza alla città tutta e di rispetto nel confronti della comunità religiosa che ha voluto comunque omaggiare la Madonna del SS. Rosario rinunciando alla processione. La nostra presenza era non soltanto doverosa ma ha voluto sottolineare anche la continuità delle nostre tradizioni pur nell’impossibilità di svolgere la Sagra dell’Uva, visto il pericolo in agguato di crescita dei positivi. L’evento Ricordando Leone Ciprelli ha voluto fornire una alternativa culturale e una opportunità per artisti e cittadini di rimettersi in gioco e  dare una speranza di rinascita alla nostra città”.

Grande soddisfazione è stata espressa dall’Assessore alle Attività Produttive Ada Santamaita che ha tenuto a ringraziare tutti i partecipanti, sia essi protagonisti delle varie iniziative siano essi visitatori. “Ci tengo a sottolineare – ha precisato l’Assessore Santamaita – l’impegno delle grandi personalità che sono venute a sostenere Marino in un momento come questo, primi fra tutti CARLO NEGRONI E GIANNI NOCENZI. I due grandi musicisti credono fortemente nel luogo in cui sono nati e cresciuti e dove tutto è iniziato per loro. Marino merita eventi di questo spessore. E l’Amministrazione comunale si è attivata affinchè questi artisti e gli altri lavoratori del mondo dello spettacolo potessero in qualche modo continuare a svolgere il proprio lavoro, certamente tutto nel rispetto delle norme anti COVID che ci hanno imposto il taglio delle presenze di pubblico, soprattutto nei posti chiusi. Con questo evento abbiamo voluto ribadire un concetto: Marino non si abbandona! Tutto è stato curato nei minimi dettagli: sia organizzativi che di sicurezza. Un ringraziamento dovuto va al Dirigente dell’Area V arch. Michele Gentilini e a tutti gli Uffici preposti che si sono attivati in questi quattro giorni di festa: Cultura, Stampa e Cerimoniale, Comunicazione, Segreteria del Sindaco e Polizia Locale”.

Si è unita ai ringraziamenti  l’Assessore alla Cultura Paola Tiberi: “Ci sono momenti in cui l’arte più chiaramente può essere, per restare in tema con la situazione pandemica, un anticorpo, un antidoto contro le incertezze di questo periodo buio. A tutti coloro che, in questi quattro giorni, anche combattendo il vento e le intemperie,   hanno contribuito ad innalzare il nostro spirito con musica, teatro, pittura e fotografia – ha puntualizzato l’Assessore Tiberi – vada il caloroso ringraziamento della nostra comunità. Nell’anno in cui la Sagra non ha potuto essere celebrata, si è voluto celebrare la figura del suo fondatore: Leone Ciprelli che ci ha lasciato in eredità un evento di cui tutti noi siamo custodi””. Lo rende noto l’Ufficio Stampa del Comune di Marino.

Print Friendly, PDF & Email