Continua la rassegna “Il suono di Listz a Villa d’Este”: fino al 7 luglio a Velletri e Genzano

Il primo appuntamento è per domenica 9 giugno a Velletri la Casa delle Culture che ospiterà – alle 11.15 – Ivan Donchev, musicista di fama internazionale, che al pianoforte Erard del 1879 si esibirà in “Accostamenti di autori ed epoche”, un omaggio a Ferruccio Busoni nel centenario della scomparsa con le musiche di Musiche di Ferruccio Busoni, Johann Sebastian Bach, Pancho Vladigerov.

0
103

Quattro eventi a Velletri e uno a Genzano chiuderano lo splendido programma della rassegna musicale “Il suono di Liszt a Villa d’Este”, giunta alla sua XII edizione, e con all’attivo un ricchissimo programma a cavallo fra le due città dei Castelli Romani. I cinque eventi, fino al 7 luglio 2024, sono in calendario nelle due location d’eccezione di Velletri (Auditorium “Romina Trenta” della Casa delle Culture) e Genzano (Sala del Cembalo e Sala delle Armi di Palazzo Sforza Cesarini). La programmazione, messa a punto dall’Associazione Colle Ionci con il patrocinio della Fondazione di Partecipazione Arte e Cultura Città di Velletri e con il contributo della Regione Lazio, offrirà ancora una volta interpreti e musiche di altissima qualità per introdursi al meglio nella stagione estiva in arrivo.

Domenica 16 giugno ci si sposta a Genzano, alle ore 18 con Michele Chiaramida e il suo clavicordo che eseguirà musiche di Pachebel, Bach e Haydn.

Gli ultimi due appuntamenti del mese prevedono domenica 23 giugno, in serale alle 21 a Velletri, il trio composto da Sandra Pirruccio al flauto, Giuseppe Ciabocchi al fagotto e Maria Cristina Capon al pianoforte Erard del 1879 con le musiche di Gaetano Donizetti, François Devienne, Franz Joseph Strauss, Charles Lefebvre, Pietro Morlacchi, Antonio Torriani. Domenica 30 giugno, alle 11.15 sarà di scena l’Ensemble Vocale Chantarmony con Chantal Mony alla direzione e Andrea Centra al pianoforte Erard del 1879 con le musiche di Brahms.

A concludere la rassegna sarà domenica 7 luglio alle 11.15 il grande evento finale con un concerto per due pianoforti, l’Erard del 1879 ed il Pleyel del 1998, e l’esecuzione della celebre Rhapsody in Blue di George Gershwin. I due pianisti saranno Jacopo Feresin Francesco Grano che in tale formazione hanno già partecipato a questa XII edizione lo scorso 28 aprile quando avevano offerta una magnifica interpretazione del Concerto n.4 di Beethoven e del Concerto n.1 di Rachmaninov.

Per assistere agli spettacoli – con prenotazione obbligatoria (ingresso € 10) –  si può contattare l’organizzazione ai numeri 3711508883 e al 339274881 o via mail colleionci@gmail.com. Le locations sono ubicate in Piazza Trento e Trieste (Auditorium di Velletri “Romina Trenta”) e via Scaloni (Palazzo Sforza Cesarini a Genzano). “Il suono di Listz a Villa d’Este”, sulle note che hanno fatto la storia, aspetta il pubblico per condividere emozioni e bellezza. “Varietà di timbri e accostamenti di colori” (abbinamenti di strumenti e musiche, anche inusuali) con musicisti di fama internazionale e repertori straordinari per giornate da sogno ai Castelli Romani.