Coronavirus, bollettino delle Asl della Regione Lazio dell’11 Giugno

Il bollettino giornaliero dalla Regione Lazio con tutte le info sulle Aziende Sanitarie Locali e le Aziende Ospedaliere della nostra Regione

0
580
tamponi_drivi_in
Tamponi drive in

“#CORONAVIRUS: D’AMATO, ‘GIOVEDI’ 11 GIUGNO REGISTRIAMO 20 CASI POSITIVI DI CUI 7 RIFERITI AL FOCOLAIO PRESSO IL SAN RAFFAELE PISANA E DI QUESTI UNO NELLA ASL DI LATINA E UNO NELLA ASL DI RIETI. IL FOCOLAIO RAGGIUNGE COSI’ UN TOTALE DI 77 CASI E 3 DECESSI (UNO NELLE ULTIME 24H AVVENUTO AL GEMELLI SU UN PAZIENTE PROVENIENTE DALLA STRUTTURA), L’INDAGINE DI SIEROPREVALENZA HA SUPERATO I 100 MILA TEST’

DA QUESTA MATTINA RICHIAMATI AL DRIVE-IN I PAZIENTI E CONTATTI STRETTI DIMESSI DA SAN RAFFAELE PISANA A PARTIRE DAL 1° MAGGIO PER I TEST SIEROLOGICI;

EFFETTUATI SECONDI TEST SU OPERATORI E PAZIENTI DELL’IRCCS SAN RAFFAELE PISANA: AL MOMENTO TUTTI NEGATIVI;

CONTINUANO AD AUMENTARE I GUARITI CHE SONO 4.596 TOTALI

Si è appena conclusa alla presenza dell’assessore alla Sanità e l’Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio Alessio D’Amato l’odierna videoconferenza della task-force regionale per il COVID-19 con i direttori generali delle Asl e Aziende ospedaliere e Policlinici universitari e ospedale Pediatrico Bambino Gesù. Giovedì 11 Giugno registriamo un dato di 20 casi positivi di cui 7 riferibili al focolaio dell’IRCCS San Raffaele Pisana di Roma e di questi uno proveniente dalla Asl di Latina e uno dalla Asl di Rieti (parente dell’uomo deceduto nei giorni scorsi). Il focolaio raggiunge così un totale di 77 casi positivi e tre decessi (uno nelle ultime 24h). Dei sette nuovi casi abbiamo un ulteriore operatore sanitario del Policlinico Umberto I, mentre tutti gli altri operatori e pazienti sono risultati negativi al tampone e il reparto interessato è stato sanificato. Un ulteriore decesso riferito al cluster, si tratta di un uomo di 80 anni proveniente dal San Raffaele Pisana e deceduto al Policlinico Gemelli. Da questa mattina sono stati richiamati ai drive-in per effettuare i test sierologici i pazienti dimessi e i loro contatti stretti a partire dal 1° maggio. Sono risultati al momento tutti negativi i secondi tamponi effettuati ieri su tutti i pazienti e operatori dell’IRCCS San Raffaele Pisana. Proseguono le attività per i test sierologici sugli operatori sanitari e le Forze dell’ordine, l’indagine di sieroprevalenza ha superato quota 100 mila test. I decessi sono stati 6, mentre continuano a crescere i guariti che sono stati 63 nelle ultime 24h e complessivamente raggiungono le 4.596 unità.

DPI – dispositivi di protezione individuale oggi sono in distribuzione presso le strutture sanitarie: 166.000 mascherine chirurgiche, 46.000 maschere FFP2, 5.550 maschere FFP3, 3.550 tute, 14.400 cuffie.

“La situazione nelle Asl, Policlinici Universitari e Aziende Ospedaliere:

Asl Roma 1 – 7 nuovi casi positivi di cui 3 riferibili al cluster dell’IRCCS San Raffaele Pisana. 6 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare;

Asl Roma 2 – 3 nuovi casi positivi riferibili al cluster dell’IRCCS San Raffaele Pisana. 20 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare;

Asl Roma 3 – 1 nuovo caso positivo. 5 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare;

Asl Roma 4 – Non si registrano nuovi casi positivi;

Asl Roma 5 – Non si registrano nuovi casi positivi. 4 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare;

Asl Roma 6 – 1 nuovo caso positivo. 62 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare;

Asl di Frosinone – Non si registrano nuovi casi positivi. 0 decessi. 10 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare;

Asl di Latina – 3 nuovi casi positivi di cui uno riferibile al cluster dell’IRCCS San Raffaele Pisana. 0 decessi 54 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare;

Asl di Rieti – 1 nuovo caso positivo riferibile al cluster dell’IRCCS San Raffaele Pisana. 0 decessi. 3 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare;

Asl di Viterbo – Non si registrano nuovi casi positivi. 0 decessi. 6 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare;

Azienda Ospedaliero – Universitaria Sant’Andrea – 1 nuovo caso positivo. Conclusi i test per l’indagine sierologica sul personale sanitario. Partiti i test sierologici per i privati cittadini. Ripresa l’attività ambulatoriale;

Azienda ospedaliera San Camillo – 1 nuovo caso positivo. Conclusi i test per l’indagine sierologica sul personale sanitario. Partiti i test sierologici per i privati cittadini. Ripresa l’attività ambulatoriale;

Azienda Ospedaliera San Giovanni – Conclusi i test per l’indagine sierologica sul personale sanitario. Partiti i test sierologici per i privati cittadini. Ripresa l’attività ambulatoriale;

Policlinico Umberto I – 1 nuovo caso positivo riferibile al cluster dell’IRCCS San Raffaele Pisana, sanificato il reparto e tutti gli altri operatori testati sono negativi. 27 pazienti ricoverati di cui 1 in terapia intensiva. 3 pazienti guariti. Conclusi i test per l’indagine sierologica sul personale sanitario;

Policlinico Tor Vergata – 13 pazienti ricoverati di cui 1 in terapia intensiva. Ultimati i test di sieroprevalenza sugli operatori sanitari;

Policlinico Gemelli – 1 nuovo caso positivo. 56 pazienti ricoverati al Covid Hospital Columbus di cui 7 in terapia intensiva. 1 decesso: uomo di 80 anni con patologie pregresse ricoverato dal 4 maggio presso l’IRCCS San Raffaele Pisana e trasferito al Policlinico Gemelli il 5 giugno;

Policlinico Campus Biomedico – 3 pazienti ricoverati al Covid Center Campus Biomedico, tutti e 3 in terapia intensiva. Una paziente di 88 anni guarita;

Ares 118 – Operativo al numero verde 800.118.800 il servizio di assistenza psicologica per i cittadini;

IFO – Operativo il laboratorio per il test sierologico e il laboratorio per il test COVID H24;

Istituto Zooprofilattico – Conclusi i test per l’indagine sierologica sul personale sanitario. Partiti i test sierologici per i privati cittadini e medici veterinari. Il servizio è on line con prenotazioni dal sito;

Ospedale Pediatrico Bambino Gesù – Sono 5 i pazienti ricoverati al Centro Covid di Palidoro. Guarito e dimesso ieri un bimbo di un anno”. Lo rendono noto Salute Lazio e Regione Lazio giovedì 11 giugno.

Print Friendly, PDF & Email