Coronavirus, infuria la bufera sul Forlanini

Botta e risposta nel mondo della politica sulla proposta di riaprire il San Camillo Fornanini per fronteggiare il Coronavirus

0
571
sancamillo
Azienda sanitaria San Camillo Forlanini

Botta e risposta nella politica sulla proposta di riaprire il San Camillo Fornanini per fronteggiare il Coronavirus.

Ospitiamo l’intervento sui social del vice presidente della Regione Lazio Daniele Leodori:

“FORLANINI: LEODORI, ROMA VA SANIFICATA, INVECE DI BOLLE DA BALCONCINO

“Apprezzabile la nuova posizione del dottor Massimo Martelli. Pensiamo tutti a uscire da questa emergenza e a rinascere come hanno suggerito anche i primari del San Camillo Forlanini che voglio ringraziare per la lettera e il lavoro che stanno facendo insieme ai nostri medici e infermieri”.

Lo scrive su Facebook il vice presidente dalla Regione Lazio Daniele Leodori.

“Chi, invece, produce polemiche per riempire la rete sarà giudicato dai cittadini che sono più intelligenti e lucidi di chi si affaccia dal balconcino e spara… bolle. Grazie sempre più chi lavora con responsabilità per il bene di Roma, che – conclude Leodori – deve essere sanificata al più presto così come vanno tutelati i dipendenti che operano negli uffici e non solo. #iorestoacasa #usiamolatesta.””.

Ospitiamo la nota dell’Onorevole Annagrazia Calabria, deputato di Forza Italia:

“Coronavirus: Calabria (FI), su Forlanini Regione faccia passo indietro 
“Se c’è una cosa che il Coronavirus ci sta insegnando a carissimo prezzo è la necessità di essere pronti a tutelare la salute dei cittadini anche di fronte a sfide enormi e impreviste. Per questo sulla destinazione del Forlanini di Roma chiediamo alla Giunta Zingaretti di fare un passo indietro”. Lo dichiara la deputata di Forza Italia Annagrazia Calabria. “Poco cambia che il complesso ospedaliero sia destinato dalla Regione alle Ong o alle agenzie internazionali: nel Lazio la priorità è quella di aumentare le strutture sanitarie. La politica dei piani di rientro, infatti, ha portato all’evaporazione di circa 3600 posti letto e alla chiusura di 16 ospedali, ora è necessario ricreare le condizioni affinché la sanità possa lavorare nelle migliori condizioni. Zingaretti si concentri sulle vere necessità dei cittadini, che chiedono protezione, cura e un sistema preparato di fronte alle emergenze. Oggi come domani”, conclude”.

Diamo spazio alla nota del consigliere regionale di Fdi Giancarlo Righini sull’argomento:

RIGHINI FDI: TEMPO IMPIEGATO PER COVID19 ICC CASAL PALOCCO BASTAVA PER RIAPRIRE FORLANINI

“Ancora non operativo il centro Covid19 del privato ICC Casal Palocco di cui peraltro la Regione Lazio ancora non comunica i costi. E’ quasi un mese che si discute degli interventi strutturali da fare per incrementare il numero esiguo delle terapie intensive disponibili nella nostra regione, a quest’ora il Forlanini poteva già essere in funzione, anche alla luce del fatto che al nord si aprono ospedali nel giro di pochi giorni”. Così in una nota Giancarlo Righini, consigliere regionale del Lazio di Fratelli d’Italia.