Coronavirus, poliziotto di Pomezia respira autonomamente

Comune di Pomezia - Aggiornamento Coronavirus, poliziotto di Pomezia respira autonomamente. Le dichiarazioni del Sindaco Zuccalà

0
293
Piazza Indipendenza
Piazza Indipendenza a Pomezia

“La Regione Lazio comunica che il poliziotto di Pomezia, ricoverato presso l’Istituto Nazionale Malettie Infettive Lazzaro Spallanzani, respira autonomamente.

Il Sindaco Adriano Zuccalà: “Una bella notizia, siamo vicini alla famiglia e ringraziamo i medici dell’Istituto Spallanzani per il loro prezioso lavoro”​”. Lo dichiara l’Ufficio Stampa del Comune di Pomezia.

CORONAVIRUS: D’AMATO: POLIZIOTTO DI POMEZIA RESPIRA AUTONOMAMENTE, GRAZIE A FORZE ORDINE’

IL FIGLIO STUDENTE AL LICEO IN ATTESA ESITO TAMPONE

“Il poliziotto di Pomezia respira autonomamente. Ne siamo felici. L’ho comunicato personalmente al Questore di Roma una volta appresa la notizia dal direttore sanitario dell’Istituto Nazionale Malattie Infettive Lazzaro Spallanzani. Un grazie agli operatori delle Forze dell’ordine per il contributo straordinario che stanno dando. Ho appreso inoltre nello stesso momento dal Direttore generale della Asl Roma 6 che il figlio del poliziotto che si trova in isolamento domiciliare è in attesa dell’esito del tampone”. Lo comunica in una nota l’assessore regionale a Sanità e Integrazione socio sanitaria, Alessio D’Amato.

24 MARZO H.16:40 – CORONAVIRUS: D’AMATO, ‘POLIZIOTTO TRASFERITO IN REPARTO, ULTERIORE SEGNALE POSITIVO’

“Ho appreso dalla direzione sanitaria dell’istituto Spallanzani che il poliziotto di Pomezia è stato trasferito dal reparto di rianimazione, dove era stato stubato, al reparto di degenza ordinaria. Un ulteriore segnale positivo sul decorso clinico del paziente”. Lo dichiara l’Assessore alla Sanità e l’Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D’Amato.

Print Friendly, PDF & Email