Cresce il vivaio del Frascati Scherma

Otto tra fiorettisti e sciabolatori più il maestro Lucio Landi convocati ai raduni azzurri giovanili della nazionale per il Frascati Scherma

0
64
landi
Lucio Landi

Non solo i grandi campioni con le loro affermazioni internazionali. Il Frascati Scherma, nel tempo, è stato anche un florido settore giovanile con tanti ragazzi che poi sono riusciti a fare il grande salto negli Assoluti. Una (ulteriore) conferma della bontà del vivaio tuscolano è arrivata negli ultimi giorni del 2021 quando a Cascia e a Roma si sono tenuti due importanti raduni degli Azzurrini Under 20 di fioretto e sciabola. A rappresentare il Frascati Scherma in questi appuntamenti c’erano ben otto atleti (equamente divisi tra le due armi) e un maestro: si tratta dei fiorettisti Mariavittoria Berretta, Nicole Capodicasa, Giuseppe Franzoni e Mattia Raimondi, degli sciabolatori Amelia Giovannelli, Manuela Spica, Edoardo Reale e Lorenzo Ottaviani oltre al responsabile del settore sciabola tuscolano Lucio Landi che ha fatto parte dello staff azzurro. “E’ un segnale di continuità importante – dice il direttore sportivo Stefano Salvatore – Come da tradizione, il Frascati Scherma continua a lavorare per provare a dare un “ricambio” ai suoi compagni sfornando giovani talenti”. Il club tuscolano e i suoi atleti torneranno in pedana già in questo fine settimana con sciabolatori, sciabolatrici e fiorettiste impegnati nelle rispettive prove di Coppa del Mondo. Sempre nel week-end si disputerà la prima prova nazionale Cadetti e anche in questo caso sarà corposa la presenza dei portacolori del Frascati Scherma, mentre è slittata (causa Covid) la gara interregionale Gpg che avrebbe coinvolto tutte le armi.

Intanto altri significativi riconoscimenti hanno coinvolto tre componenti della “famiglia sportiva” del sodalizio tuscolano: il dottor Gianvito Rapisarda (medico sociale e medico dello staff della Federazione), è stato inserito nel comitato medico della Commissione Iwas, la Federazione Internazionale della scherma paralimpica, mentre Beatrice Di Quinzio è stata nominata delegata del Gsa (Gruppo Sportivo Arbitrale) del Lazio e Giovanni Scardini è entrato nella commissione Gsa nazionale. “Queste nomine non mi stupiscono – dice Salvatore – Il dottor Rapisarda è un “acquisto recente” del Frascati Scherma e sin da subito è stato apprezzato per la sua grande professionalità e competenza. Sono molto felice anche per la Di Quinzio e per Scardini, due persone stimate e benvolute da tutti nel mondo della scherma: avere quei ruoli in un ambito cruciale del nostro sport come quello arbitrale è il riconoscimento di una grande preparazione e di un lavoro portato avanti negli anni”.

Print Friendly, PDF & Email