Cynthialbalonga autoritaria contro il Budoni

L'attaccante argentino Marcos Luciano Sartor Camina analizza l'incontro

0
150
albalongasartor

Continua l’ottimo percorso della Cynthialbalonga. I ragazzi di mister Marco Mariotti hanno travolto per 3-0 il Budoni al termine di una gara molto ben giocata come conferma anche l’attaccante argentino classe 1995 Marcos Luciano Sartor Camiña: “Siamo partiti forte senza dare troppo respiro al Budoni che aveva appena cambiato allenatore e poteva avere una spinta in più da questo. Abbiamo subito giusto un paio di contropiedi senza correre grandi rischi, poi la svolta alla partita l’ha data il rigore conquistato da Maccari e trasformato dal sottoscritto. Nella ripresa siamo entrati in campo di nuovo con grande determinazione e dopo il 2-0 abbiamo gestito alla grande il vantaggio”. Per Sartor è il terzo rigore stagionale dopo quello segnato in Coppa Italia col Cassino a inizio stagione e quello sbagliato sul campo dell’Atletico Uri in campionato (dove comunque decise un suo gol), poi nel match col Budoni ha pure lasciato un secondo rigore a Doratiotto: “Se lo era procurato e mi ha chiesto di poterlo calciare, mi è sembrato giusto lasciarglielo. Tutti gli attaccanti hanno bisogno del gol per avere una spinta in più e Riccardo è importantissimo per noi” dice Sartor che è già proiettato al prossimo match di mercoledì in Coppa Italia contro l’Ardea: “Giochiamo in casa e abbiamo l’opportunità di approdare ai quarti di una competizione a cui teniamo tanto. Abbiamo già incrociato l’Ardea in campionato perdendo sul nostro campo e ora possiamo avere la “rivincita”. Loro sono una squadra in salute e molto valida, sappiamo che ci sarà da battagliare”. Sartor, che ha segnato otto gol in campionato e uno in Coppa Italia, parla anche del momento della Cynthialbalonga nel girone G: “C’è stato il pareggio tra Cavese e Sarrabus, prima e seconda in classifica, ma non dobbiamo pensare agli altri. Vogliamo solo provare a vincere più partite possibili, poi a marzo o aprile vedremo come saremo messi e fisseremo l’obiettivo. Il prossimo turno sarà sul campo del Trastevere che è reduce dal successo esterno col Latte Dolce: sarà un’altra partita dura, d’altronde li abbiamo già incrociati in Coppa Italia e ne conosciamo le qualità, ma ora siamo concentrati sulla gara di mercoledì”.