Emergenza rifiuti, monito di Fratelli d’Italia Ardea e Albano

0
100
fdi

“L’emergenza rifiuti nel Lazio, e soprattutto a Roma, purtroppo sembra essere perenne. In questi anni, pesano come un macigno la mancanza di programmazione e di fatto l’inadeguatezza gestionale dimostrata dalla Raggi, sindaca della capitale d’Italia e della Città Metropolitana, e dall’amministrazione regionale guidata dal presidente Zingaretti. Abbiamo assistito al solito, stucchevole e ripetitivo scaricabarile tra gli enti competenti, ma ad oggi, non si sono trovate ancora soluzioni adeguate per arrivare alla chiusura del ciclo dei rifiuti. Si va avanti senza pianificazione, limitandosi ad affrontare il problema solo quando è scoppiata l’emergenza. Le uniche misure adottate sono state quelle di trasportare l’immondizia fuori regione con un considerevole aumento dei costi, che inevitabilmente ricade sui cittadini. Una regione importante come il Lazio non può tirare a campare. Dopo molti anni di attesa la giunta Zingaretti ha approvato un piano rifiuti, che però sta dimostrando grandi carenze, al punto che anche il ministro Cingolani ha richiesto di valutare le azioni correttive al piano. Come se tutto questo non bastasse, ora apprendiamo nuovi particolari, che potrebbero peggiorare ulteriormente la realtà. Infatti, abbiamo letto sulle agenzie di stampa di ieri che l’Ama, durante una riunione in Prefettura, avrebbe lanciato un allarme secondo cui duemila tonnellate di rifiuti talquale rischiano di restare a terra ogni settimana nelle strade di Roma da lunedì prossimo, se non verranno trovati gli spazi nei tmb per trattarli e nelle discariche per smaltirli. Ciò dimostra e conferma, purtroppo, tutte le nostre preoccupazioni per il futuro dei nostri territori, in particolar modo per l’impianto di Albano Laziale a Roncigliano, nelle vicinanze di Ardea. Vogliamo sapere fino a quando il sito in questione ospiterà i rifiuti della capitale? Noi abbiamo sempre ritenuto che la discarica di Roncigliano non dovesse riaprire e siccome a pensar male si fa peccato ma spesso ci si indovina, non vorremmo che una situazione nata come temporanea, alla quale siamo comunque totalmente contrari, diventasse definitiva. Noi lo ripetiamo: sulla questione rifiuti nella nostra regione, l’operato della sindaca Raggi e del governatore Zingaretti è stato fallimentare. E le realtà locali non possono essere la valvola di sfogo e le soluzioni ai problemi che gli enti competenti non hanno risolto. Fratelli d’Italia non resterà inerme di fronte ai giochi politici e all’imabarazzante incompetenza di PD e M5S”. Lo comunicano i direttivi e gruppi consiliari Fratelli d’Italia di Ardea e Albano Laziale.

Print Friendly, PDF & Email