Fiasco impedisce a Meta di partecipare alla conferenza stampa

0
1374
mirkofiasco
Mirko Fiasco
Mirko Fiasco
Mirko Fiasco candidato Sindaco Forza Italia a Frascati

Spiace constatare quando esponenti politici dimostrano tutta la loro ignoranza in termini di pratica democratica, soprattutto quando si tratta di intrattenere rapporti corretti con la stampa. Spiace ancor di più quando l’esponente politico, il Consigliere Comunale e Capogruppo di Forza Italia a Frascati Mirko Fiasco, è anche editore di una testata giornalistica (Argomenti), presente da molti anni sul territorio.

Raccontiamo in breve un episodio alquanto squallido, di cui Fiasco si è reso protagonista. Era convocata dallo stesso Fiasco, per oggi pomeriggio, una “conferenza stampa”, nella quale lo stesso Fiasco, tramite il suo profilo Facebook, annunciava importanti rivelazioni sulla vita politico amministrativa frascatana. Il nostro corrispondente di Frascati Nicola Gallo, nonchè Capo Redattore di questa testata giornalistica che, ricordiamo a Fiasco essere registrata presso il Tribunale di Velletri come legge prescrive, si è visto intimare personalmente dallo stesso Fiasco mentre si stava recando alla di cui conferenza stampa, di “non andare alla conferenza stampa perchè persona non gradita, in quanto – usiamo parole di Fiasco – Meta Magazine è il giornale del Pd”.

Ora, chi scrive, in quanto editore di questa testata, tralascia i giudizi politici e/o personali del Fiasco, in quanto del tutto irrilevanti, non tralascia affatto però, il comportamento del tutto antidemocratico e discriminatorio di chi, come il Fiasco, è chiamato a tenere tutt’altra condotta in termini di etica pubblica verso la stampa tutta, essendo Consigliere Comunale e rappresentante istituzionale.

Non sappiamo se nella cultura politica del Fiasco è contemplata solo “la stampa amica”, o supposta tale, oppure vi sono liste di proscrizione in base al momento, sappiamo però che Meta Magazine non intende lasciar cadere comportamenti e condotte come quelle del capogruppo di Forza Italia a Frascati, e formalizzerà tutti i passi necessari secondo la legge a tutelare la propria onorabilità, come testata giornalistica e, a difesa dei suoi redattori e della loro onorabilità.

Print Friendly, PDF & Email