Frascati, a Villa Sora convegno su usura e sovraindebitamento

0
929
usura
Frascati, convegno su usura e indebitamento a Villa Sora
usura
Frascati, convegno su usura e sovraindebitamento a Villa Sora

Venerdì 5 maggio 2017, presso il teatro di Villa Sora, si è tenuto l’evento “Iniziativa e creatività nell’imprenditoria giovanile: risorse e criticità. Il rischio di usura”, organizzato dal Comune di Frascati, in collaborazione con lo Sportello per la Sicurezza e con la partecipazione del Commissario del Governo per il coordinamento delle iniziative Antiracket e Antiusura Prefetto Domenico Cuttaia, del Commissario Straordinario Bruno Strati, del Dott. Commercialista e volontario dello “Sportello della Città Metropolitana di Roma Capitale” Massimo Morais, del Comandante del Gruppo della Guardia di Finanza di Frascati Tenente Colonnello Giuseppe Pastorelli, della Sociologa Cristina Mariti e del Prof. Ordinario di Economia Aziendale presso l’Università Roma Tre Tiziano Onesti.

Dopo i saluti del Commissario Straordinario Strati, i relatori hanno affrontato il tema dell’usura e del suo insinuarsi nella vita delle persone normali e delle loro famiglie e le finalità e modalità di contrasto a questo increscioso fenomeno da parte dello “Sportello Intercomunale Antiusura e Sovraindebitamento”. Le persone in pericolo e che necessitano di aiuto si possono rivolgere a questo Sportello per uscire dalla morsa degli strozzini. Alla base della vicenda di usura c’è l’errata convinzione della vittima di poter risolvere le sue problematiche finanziarie con l’aiuto dell’usuraio. Di fatto, colui che offre denaro con interessi sproporzionati o superiori ai limiti previsti dalla legge non sarà mai un “amico”, ma anzi si rivelerà ben presto come un “carnefice” il quale, oltre ad arricchirsi con pratiche illegali, priverà gradualmente il soggetto dei propri beni e della propria vita.

Durante il convengo è stato affrontato anche il tema dell’educazione per dare forza e speranza ai giovani presenti tra il pubblico, insieme ai docenti, imprenditori, commercianti e pubblici amministratori di vari Comuni limitrofi. In particolare, il Prof. Onesti ha invitato i giovani a prendere la scuola seriamente e a guardare al futuro con un tocco di creatività. “Non abbiate timore che altri abbiano già avuto la vostra stessa idea – ha detto Onesti – Quasi mai è così e nel caso qualcuno l’avesse già avuta lavorate per migliorarla e implementarla”. Ad oggi, esaminando i dati forniti dalla Sociologa Mariti, l’Italia nel rapporto giovani/diplomati risulta penultima in Europa, dietro la Romania. Nella fascia intermedia di età i giovani italiani laureati sono il 26% contro il 40% in Europa. Per la sociologa la scuola e lo studio dovrebbero essere considerati strumenti per costruire il proprio bagaglio culturale, quindi il futuro della propria vita, e non un percorso di gara da portare a compimento con qualsiasi mezzo.

Il Tenente Colonnello Giuseppe Pastorelli ha incoraggiato le persone vittime di usura a denunciare e il Prefetto Domenico Cuttaia ha spiegato le procedure per attingere al Fondo di Solidarietà che offre agli operatori economici, ai commercianti, agli artigiani, ai liberi professionisti che hanno denunciato gli usurai, l’occasione di reinserirsi nell’economia legale mediante un mutuo senza la corresponsione di interessi.

Il convegno, durato più di tre ore, si è concluso con un interessante dibattito che ha coinvolto le molte persone presenti in sala.

Print Friendly, PDF & Email