Fratelli d’Italia a tutela dei daini del Parco del Circeo

Presentata dal consigliere regionale Giancarlo Righini una interrogazione a Zingaretti per tutelare la vita dei daini all'interno del Parco del Circeo

0
203
daini

Con una’interrogazione al Presidente della Giunta della Regione Lazio Nicola Zingaretti, questa mattina il consigliere regionale di Fratelli d’Italia Giancarlo Righini, espone le gravi carenze nella gestione del parco del Circeo ed in particolare mette in evidenza come il nuovo comitato del Parco, diversamente da quanto concordato dall’ex Presidente Ricciardi e le associazioni coinvolte tra cui AM.AN.T. odv, sia sempre più orientato verso le soluzioni cruente per risolvere il sovrappopolamento dei daini nel Parco .

“Il bando che prevedeva la loro adozione a scopo ornamentale , dice Cristina Valeri Coordinatrice regione Lazio FDI del Dipartimento  benessere animali e presidente dell’associazione AM.AN.T. odv  – era troppo oneroso per chiunque avesse voluto adottare questi splendidi animali che ricordano la tenerezza di Bambi e -,continua Valeri – molte associazioni e altri Parchi erano davvero interessati a farlo, ma la formulazione così restrittiva del bando ha consentito l’accesso solo a pochissimi, favorendo naturalmente le soluzioni più cruente e redditizie delle aziende venatorie e degli allevamenti, o peggio dell’abbattimento diretto. Ricordiamo che i daini sono stati importati in Italia e nel Parco del Circeo al solo scopo “ornamentale” e come sempre dove l’uomo interviene si crea uno squilibrio naturalistico dove alla fine ad avere la peggio sono sempre gli esseri più deboli, ossia gli animali . Attendiamo ora di conoscere come il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti intenda porre rimedio a tale incongruenza e che intervenga direttamente per salvare questi poveri animali che tutti noi amiamo”. Conclude la nota di Cristina Valeri, Responsabile regionale dipartimento benessere animale di Fratelli d’Italia.

Print Friendly, PDF & Email