Fratelli d’Italia presenta mozione a sostegno del commwercio locale di Albano

"Il Comune avvii una campagna di sensibilizzazione all'acquisto presso gli esercenti di prossimità per le feste ed il resto dell'anno" ha dichiarato Federica Nobilio prima firmataria della mozione

0
53
piazza carducci albano laziale
Piazza Carducci al centro storico di Albano Laziale

“Il commercio è la vocazione principale della città di Albano e per questo merita e necessita di essere sostenuto anche con misure straordinarie” Questa è la premessa con cui il gruppo consiliare di Fratelli d’Italia, ha protocollato una mozione rivolta al mondo del commercio locale.

“A causa della crisi economica che ha investito l’Italia, pesantemente aggravata dal perdurare da quasi 2 anni dello stato di emergenza e della pandemia, molte attività anche ad Albano si sono trovate costrette a chiudere e che quelle che resistono si trovano comunque costantemente costrette a combattere contro la concorrenza dei grandi centri commerciali e del commercio in internet”. Spiegano Federica Nobilio, Massimo Ferrarini e Roberto Cuccioletta, Consiglieri Comunali del partito di Giorgia Meloni.

“Chiediamo al Sindaco ed alla Giunta – sottolinea Federica Nobilio, promotrice e prima firmataria della mozione – “Che l’amministrazione comunale, in vista delle festività natalizie, periodo particolarmente importante per gli esercenti, sia prodotta dal Comune una campagna di comunicazione e sensibilizzazione sull’opportunità e sui vantaggi di acquistare negli esercizi commerciali di prossimità. Luoghi dove viene preservata l’identità del nostro commercio e del nostro tessuto produttivo, oltre che parte importante di tante famiglie che della loro attività commerciale hanno fatto una tradizione lavorativa che si tramanda di generazione in generazione. Per questo auspichiamo che – aggiunge Federica Nobilio – la campagna non si fermi al periodo natalizio, ma resti come strumento di incentivo all’acquisto presso il commercio locale, durante tutto l’anno, unitamente all’attivazione di politiche capaci di sostenere concretamente i commercianti in un periodo particolarmente complesso come questo”.

Print Friendly, PDF & Email