Gianluca Pelle presenta il Bajocco Festival 2021

Pelle "Sarà un’edizione che segnerà la ripartenza della manifestazione, dopo il lungo stop a causa dell’emergenza sanitaria che ha bloccato tutte le manifestazioni culturali all’aperto, uno start deciso, forte e dalle grandi emozioni".

0
731

Quando si inizia una raccolta fondi si parte sempre da chi ti conosce e magari da chi sa già che di quella raccolta farai un buon uso, se poi il progetto che intendi realizzare è Bajocco Festival allora non credo si debba aggiugere altro, quindi ti chiedo la cortesia di darmi una mano a far girare questo messaggio, se poi effettuerai anche tu una DONAZIONE allora meriti un grosso abbraccio (virtuale)”. Così Gianluca Pelle, presidente de Il Bajocco Festival introduce l’edizione 2021 della manifestazione.

Il Progetto

Di cosa si tratta?

Sarà un’edizione che segnerà la ripartenza della manifestazione, dopo il lungo stop a causa dell’emergenza sanitaria che ha bloccato tutte le manifestazioni culturali all’aperto, uno start deciso, forte e dalle grandi emozioni.

L’idea è quella di creare un’atmosfera unica, empatica se non magica, talmente coinvolgente da far dimenticare i durissimi mesi che hanno cambiato radicalmente la vita di tutti noi, un luogo dove condividere arte e cultura, un contenitore in cui cittadini – visitatori e artisti saranno accomunati dall’antica arte di strada, condividendone ogni singolo momento, ogni singola emozione.

La manifestazione, dopo lo stop forzato dell’edizione 2020, segna l’attuale edizione sotto l’attenta regia dell’Associazione Culturale XV MIGLIO, ideatrice e curatrice dell’Evento in collaborazione dell’Amministrazione di Albano Laziale, Città che ospita il Festival sin dalla sua nascita”.

Bajocco Festival 2021: contribuiamo tutti alla realizzazione della manifestazione, sentiamoci parte del progetto

La manifestazione è l’evento caratterizzante di fine estate della Città di Albano Laziale, tre giorni in cui il centro storico della Città diventa la location inclusiva di arte e cultura, condividendo emozioni e sensazioni uniche: gli artisti animano le strade e i vicoli della Città, senza palchi o barriere, a contatto diretto con il pubblico. Le performance seguiranno una turnazione in un’alternanza di spettacoli circensi e musicali alle quali è difficile resistere. Sono inoltre previste visite guidate nelle location storiche della Città, in un percorso che abbraccia la storia della Città dalla sua fondazione (inizi del III secolo d.C. ad opera dell’imperatore Settimio Severo) e un percorso papillo-gustativo tra le eccellenze enogastronomiche proposte dai numerosi food presenti nell’area.

La forza del progetto e rivalutazione del territorio

L’associazione Culturale XV MIGLIO propone Bajocco Festival come svolta alla quotidianità, come rivincita di un territorio che per gran parte dell’anno funge da crocevia verso altre destinazioni a causa della sua posizione strategica. Bajocco Festival ha l’ambizione di cristallizzare il tempo per tre giorni all’anno ma che vale la pena vivere pienamente, divenendo un punto di riferimento sociale e culturale, con l’attivazione di iniziative ed eventi (spettacoli e performance musicali e teatrali).

Le date

La data d’inizio della manifestazione è fissata per venerdì 10 settembre 2021 seguendo la calendarizzazione delle precedenti edizioni che hanno avuto luogo nel secondo fine settimana del mese di settembre. Appuntamento quindi a settembre: 10.11.12 (venerdì, sabato, domenica).

Di cosa abbiamo bisogno

L’edizione 2021 ha un costo complessivo stimato di € 42000,00. I costi saranno in parte finanziati con un contributo dell’Amministrazione della Città di Albano Laziale; in parte con reperimento fondi ad opera dell’Associazione Culturale XV MIGLIO, in parte da sponsor locali.

Il resto € 15.000 lo chiediamo a voi. Dalla somma delle vostre donazioni potremo raggiungere il budget necessario alla realizzazione di Bajocco Festival: ingaggio artisti; ospitalità; allestimento aree; svolgimento manifestazione in base alle indicazioni governative in tema di prevenzione sanitaria e sicurezza di eventi su spazi aperti, piccole iniziative culturali, didattiche e ricreative; tasse e concessioni governative.

Marta Czok sostiene Bajocco Festival

Marta Czok (Beirut, 1947) è pittrice di fama internazionale, cresciuta a Londra, di origini Polacche. Completati gli studi alla Saint Martin’s School of Art di Londra, si trasferisce in Italia negli anni Settanta, dove ha il suo studio tuttora. Nel 2000 Alitalia le ha commissionato un trittico che è stato poi donato a Giovanni Paolo II per il suo ottantesimo compleanno. Le sue opere sono incluse in collezioni pubbliche e private in tutto il mondo e regolarmente esposte in mostre personali, tra cui il Museo Carlo Bilotti e il Museo MACRO a Roma, Museon MACS di Catania, l’Istituto di Cultura Italiano a Varsavia e Palazzo Zenobio a Venezia . Ultimamente ha collaborato con Fine Art Commissions Gallery a Londra.

L’artista è al fianco di Bajocco Festival sin dalla prima edizione mediante mostre, collaborazioni e donazioni di opere, quest’anno conferma la sua vicinanza all’organizzazione: tutti coloro che doneranno € 200,00 riceveranno una serigrafia numerata e firmata in lapis dall’artista del valore di € 400,00 dimensioni cm 70×50, le opere sono corredate di garanzia dell’autore.

Dai un’occhiata qui https://store.martaczok.com/categoria-prodotto/serigrafie/

Non solo, la collaborazione prevede la realizzazione di una cartolina artistica in limited edition , tratta da “Roma” (acrilico e grafite su tela cm 240×70), opera presentata alla mostra Mother Rome presso il Museo Carlo Bilotti di Roma nel 2016. Il soggetto rappresenta Roma tra presente e passato, con le sue strade e rioni popolate da turisti e dai suoi abitanti, confusionaria e straordinaria allo stesso tempo e con il suo glorioso passato custodito nel sottosuolo, similitudini con la Città che ospita Bajocco Festival, Albano Laziale definita “Mater Urbis” letteralmente “Madre di Roma” denominazione inserita nello stemma della Città. La cartolina, numerata e distribuita esclusivamente per l’edizione 2021 è realizzata per gentile concessione della Fondazione Marta Czok e sarà tua mediante una delle donazioni (vedi elenco ricompense) . Sito ufficiale: https://martaczok.com/