Investire in Etf nel 2022: le strategie multi-asset

Quali sono le peculiarità dello strumento di investimento più flessibile e innovativo

0
354
grafico

Scalano le classifiche nonostante i cali in borsa dovuti agli impatti della guerra e restano ancora tra gli strumenti preferiti dei risparmiatori. Parliamo degli Etf (Exchange Traded Funds), di cui i mercati oggi sono pieni, e per questo è piuttosto difficile scegliere quello più adatto alle proprie esigenze.

Ecco perché è importante studiare le caratteristiche di questo strumento sempre più in auge nelle scelte degli investitori. Prima di tutto, cosa sono gli Etf? Si tratta di fondi o società di investimento a capitale variabile con una gestione passiva: replicano gli indici di obbligazioni, azioni, materie prime o del settore immobiliare e, di conseguenza, anche i loro rendimenti positivi o negativi. Possono essere acquistati e ceduti come le azioni, sono classificati come fondi indicizzati quotati e vengono trattati in Italia dal 2002.

Da allora hanno conseguito un successo crescente, testimoniato dall’incremento sia dei volumi degli scambi che delle masse in gestione e dal sempre più elevato numero di ETF portati in negoziazione nel mercato ETFplus. I vantaggi degli Etf possono essere riassunti con la facilità con cui è possibile acquistarli. Si comprano, infatti, come un’azione quotata sul un mercato italiano. La maggior parte delle banche consente queste operazioni senza problemi. Un altro vantaggio è la possibilità di investire anche cifre contenute: hanno costi inferiori rispetto ai fondi comuni, grazie al fatto che sono prodotti a gestione passiva, e questo è uno dei loro punti di forza. Non sono previste, per esempio, commissioni di ingresso o di uscita e nemmeno spese di performance, in quanto richiedono solo il pagamento dei costi di compravendita in Borsa richiesti dalla banca. Non mancano i rischi, che dipendono chiaramente dal mercato d’investimento.

Ciononostante, grazie agli Etf diventa più semplice e conveniente elaborare strategie multi-asset che sfruttino le tendenze di crescita di medio periodo dei mercati, basandosi sui trend macroeconomici: liquidità, versatilità, efficienza, trasparenza e sicurezza sono alcune delle peculiarità degli Etf che li rendono uno strumento innovativo, efficace, e alla portata di tutti gli investitori, anche e soprattutto i più giovani. Queste caratteristiche, infatti, sono perfette per chi vuole impostare una strategia di investimento a lungo termine. È infatti provato che sul lungo periodo gli Etf performano meglio delle strategie che si assumono grandi rischi per sfruttare l’andamento giornaliero delle borse.