Lo sport a Frascati tra passato, presente e futuro

0
997
SportInsieme 2013
SportInsieme 2013 si è svolto al Parco dell'Ombrellino di Frascati sabato 18 maggio 2013.
SportInsieme 2013
SportInsieme 2013 si è svolto al Parco dell’Ombrellino di Frascati sabato 18 maggio 2013.

Con la conclusione del 2013 e l’inizio del 2014 è tempo di bilanci e considerazioni sul passato e sul futuro per tutti. La vivacità dello sport a Frascati è segno di “una tradizione sportiva di Frascati e della competenza e professionalità di tante società e dei loro dirigenti ed istruttori, ma anche di amministrazioni che hanno investito nel movimento sportivo” come ha voluto sottolineare il delegato allo sport di Frascati Matteo Filipponi. Una tradizione che ha visto Frascati dare i natali ad Amadeo Amadei, lo storico calciatore della Roma detto il “fornaretto” recentemente scomparso, e a Stefano Simoncelli, schermitore medaglia d’argento a Montreal 1976 nella gara a squadre di fioretto maschile scomparso durante il 2013, come ci ha ricordato lo stesso Filipponi che ha voluto sottolineare come “ad Amedeo nel 2007 è stato intitolato l’ex campo Lucio Mamilio e due edizioni, nel 2009 e 2010, del Premio Amadei dedicato al più giovane esordiente del campionato di serie A ed a Stefano il 16 dicembre 2013 abbiamo dedicato una targa apposta fuori l’entrata della Palestra intitolata al padre Cesare. Buone feste e buon 2014 a tutti..sportivi e non!”. Oltre Filipponi, abbiamo voluto ascoltare i responsabili di alcune società sportive frascatane, l’Asd Gioc Cocciano Frascati Calcio, l’Asd Club Basket Frascati, il Rugby Città di Frascati, il Frascati Scherma e il Volley Club Frascati. Andrea Mari, presidente dell’Asd Gioc Cocciano Frascati Calcio, proprio dal 2013, ha voluto sottolineare il passaggio di mano “dopo venti anni di presidenza targata Luciano Calicchia”. Un anno che il neo presidente definisce “più che positivo, sia per quanto riguarda i numeri sia per quanto riguarda la qualità delle rose”. “Più che roseo il futuro – dichiara Mari – con l’agognato riconoscimento di “scuola calcio” FIGC”. Molto soddisfatto anche il presidente dell’Asd Club Basket Frascati Ferdinando Monetti che ricorda come nel 2013 “le prime due squadre stanno andando bene con sette vittorie su otto incontri”. La serie C maschile punta ad una classifica “medio-alta in griglia playoff” mentre la novità del gruppo femminile, che torna in città dal lontano 1981, ha come “prospettiva le prime quattro posizioni in classifica”. Molto contento della conclusione di quest’anno anche il direttore generale del Rugby Città di Frascati Pierluigi Gentile che è orgoglioso “degli ottimi risultati della prima squadra in B2 (seconda in classifica ndr) e di tutto il settore giovanile”. “Il sogno – secondo Gentile – è l’approdo in serie A2, la categoria giusta per la tradizione rugbystica frascatana, ma è un obiettivo a lungo periodo e non di quest’anno”. L’anno post olimpico è stato molto positivo anche per il Frascati Scherma, il presidente Paolo Molinari ci ha raccontato come “il 2013 è stato un anno di conferme con il fiorettista Valerio Aspromonte bronzo individuale e l’oro a squadre ai Campionati del Mondo Assoluti di Budapest, mentre la novità è stata la fiorettista Carolina Erba che al primo anno di nazionale è stata protagonista di un 6° posto individuale e oro a squadre. Bene anche il settore Under 20 con Camilla Mancini che ha vinto tutto ciò che era possibile nella sua categoria: Campionati Italiani, Europei, Coppa del Mondo e Campionati del Mondo”. Il presidente del Volley Club Frascati Massimo Marchionne è “soddisfatto per aver mantenuto la serie B2 a livello femminile pur con il ripescaggio”. “Siamo fiduciosi quest’anno di conseguire la salvezza sul campo – dichiara Marchionne – mentre siamo molto soddisfatti del nostro settore giovanile. Avere in Eccellenza tante squadre, soprattutto a livello femminile, è motivo di orgoglio per noi, siamo contenti della vittoria del campionato da parte della serie D maschile lo scorso anno (anno 2012/2013) e puntiamo in questa primavera di continuare a migliorare”.

Nicola Gallo

Print Friendly, PDF & Email