L’under 15 provinciale regala il primo titolo della storia alla Barbato Football Academy di Nemi

Il racconto di Mister Marco Carioti

0
328
barbatocalcio1

I ragazzi della rappresentativa under 15 provinciale della Barbato Football Academy di Nemi,  guidati da Mister Marco Carioti,  hanno conquistato il titolo di Campioni con 2 giornate di anticipo nel Girone C. Abbiamo voluto farci raccontare proprio dal giovane tecnico 25enne questa vittoria.

Mister, ci può descrivere sinteticamente il progetto e la storia della Barbato Football Academy?

“La Barbato Football Academy nasce a Nemi 7 anni fa, con l’obiettivo di costruire una società sportiva calcistica focalizzata alla crescita dei settori giovanili. Anno dopo anno stiamo lavorando per accrescere le rappresentative giovanili, sia per quanto riguarda la scuola calcio che il settore agonistico. In questa stagione ad esempio abbiamo dall’under 14 alla 17”.

Una società giovanissima che ha già colto il primo successo?

“Si, infatti il titolo conquistato quest’anno dall’under 15 è il primo della giovane storia della Barbato F.A. Per questo ne andiamo particolarmente orgogliosi”.

Cosa ricorderà di questa annata?

“Mi sento particolarmente legato a questi ragazzi, perchè molti di loro li seguo da diversi anni.

“Il primo titolo della storia della Barbato. Un gruppo molto unito”.

Se dovesse citare un episodio che le ha fatto pensare che il titolo sarebbe stato possibile?

“In una annata in cui ci sono tante vittorie come questa sono molti gli episodi da ricordare, ma mi piace sottolinearne uno in particolare. In una gara in cui avevamo subito parecchi infortuni di titolari durante il secondo tempo, e ci fosse stato fischiato un rigore contro negli ultimi 5 minmuti, che ci costringeva al pareggio, i ragazzi non si sono dati per vinti e proprio all’ultimo istante prima del fischio finale hanno realizzato la rete del 3 a 2 che ci ha consegnato la vittoria. Li ho capito che ce la potevamo fare”.

Obiettivi futuri della società^

“Da quel che so, il Presidente ha intenzione di comporre una squadra femminile, ma l’obiettivo principale resta quello di strutturare sempre meglio il settore agonistico, presentando anche una squadra juniores, ampliando la scuola calcio, riproponendoci a buoni livelli nel campionato provinciale o regionale. Personalmente vorrei ampliare il mio bagaglio di cultura calcistica, ottenendo il patentino UEFA B, ora posseggo quello C, con l’obiettivo di studiare per diventare match analist, unendo così la mia passione calcistica con la mia professionalità di laureato in statistica”.

Non ci resta che fare il nostro in bocca al lupo a Mister Carioti ed ai ragazzi della Barbato Football Academy.