Marino, lettera aperta sulla legalità

0
1167
comandiniidvmarino
Marco Comandini - Idv
comandiniidvmarino
Marco Comandini – Idv

Riceviamo e pubblichiamo una lettera apera sulla situazione della legalità a Marino indirizzata al ministro dell’Interno, al prefetto di Roma e al presidente dell’Autorità Nazionale Anticorruzione:

“LETTERA APERTA a ALFANO, GABRIELLI e CANTONE  su ILLEGALITA’ a MARINO (RM) :            

SCIOGLIMENTO per INFILTRAZIONI e/o CONDIZIONAMENTI dai GRAVI FATTI GIUDIZIARI  ?  

CI SONO CONDIZIONI di LEGITTIMITA’ DEMOCRATICA per ELEZIONI COMUNALI  2016 ?

Con una Lettera Aperta al Ministro dell’Interno (Organo decisionale) ed al Prefetto di Roma (Organo informativo e proponente), dieci cittadini elettori del Comune di Marino si sono fatti carico – per spirito di servizio civile e democratico – di chiedere loro se esistono le condizioni di legittimità democratica per svolgere le Elezioni di Sindaco e Consiglio Comunale di Marino (RM) nella prossima tornata 2016 ovvero se  – ai sensi Art.143 TUEL – ricorrono i presupposti dello Scioglimento per Condizionamenti ed  Infiltrazioni, dopo: fatti, atti e sentenze penali con “ patteggiamenti ” per reati confessati da Sindaco ed altri; nuovi arresti per Usura ; altri e diversi  fatti e atti di cui si è avuta ampia notizia stampa e prossimi alla chiusura delle indagini.

La stessa Lettera Aperta è stata inviata, per conoscenza, al Presidente dell’ Autorità Garante Anticorruzione  per sapere se – a seguito di Verifiche, Ispezioni ed Acquisizioni (Fascicolo 4747/2015: intraprese a seguito di un Esposto 7.8.15  su un decennio di attività amministrativa ) – gli esisti degli accertamenti effettuali possano essere utili e rilevanti, a Prefetto e Ministro, per gli effetti dell’art.143 TUEL e, comunque, se siano stati inviati loro (e/o richiesti dagli stessi Organi preposti).

Tali richieste risultano opportune ed utili poiché, finora, non risulta essere stato effettuato, concluso e/o documentato l’iter previsto dal richiamato Art. 143 Tuel(qui allegato) . Infatti, lo scioglimento degli Organi Comunali Elettivi è avvenuto (ai sensi dell’Art.141,c.1/b/3 TUEL ) per ordinarie ” autodimissioni “ come chiaramente ha disposto il DPR 13.10.15 (GU 249/15) il quale – preso atto delle sole dimissioni della maggioranza dei Consiglieri Comunali (14 su 24 “ presentate personalmente da oltre la metà dei consiglieri con atto unico acquisito al protocollo dell’ente in data 17 settembre 2015 ”) – reca solo  “Scioglimento del consigl

io comunale di Marino e nomina del commissario straordinario“ e non riporta la conoscenza “ in atti ” della valutazione sull’insieme delle vicende che riguardano l’ ex-Sindaco: le cui “dimissioni” sono assenti anche nella Relazione d’accompagnamento al citato DPR di scioglimento (pur essendosi dimesso, con atto autonomo e precedente : Prot. Gen. N° 42463 dell’ 11.9.2015) e nonostante fossero divenute efficaci ben prima (il 2.10.15:  allo scadere dei 20 giorni dopo la presentazione, non essendo state ritirate: art. 53/c.3 TUEL) della firma e dell’emanazione del DPR 13.10.15  .

Per meglio chiarire e conoscere le decisioni prese e/o prossime, la lettera aperta, conclude, chiedendo, altresì, di sapere se : il Prefetto abbia acquisito opportune informazioni dal Procuratore della Repubblica (nonché di corte dei conti e ANAC)  per indagini e provvedimenti relativi nonché per altri fatti o eventi connessi: anche  a carico di altri Soggetti; il libero esercizio del mandato elettorale, sin dalla sua formazione preelettorale – già alterato nelle precedenti comunali  (n.b. indagini e condanne patteggiate sono risultate fondate anche su “voto di scambio” e “assunzioni clientelari”) -, stia per essere condizionato anche in questa nuova fase preelettorale (ove si vedono aggirare gli stessi protagonisti di quella  vecchia casta); ricorrendone i presupposti, si procede (ai sensi del c.13 art. 143 Tuel) allo scioglimento per inquinamento e condizionamento , pur avendo, in precedenza, già proceduto a scioglimento ordinario .

N.B. Hanno Sottoscrizione la Lettera Aperta, quale Cittadini Residenti ed Elettori direttamente interessati : Cardente Giuseppe, Antonio Calcagni, Corrado Colizza, Marco Comandini, Coriolano Giorgi,                                    Armando Lauri, Giovanni Morelli, Fiammetta Paparusso, Luca Perrone, Maria Rita Vitti”.

Print Friendly, PDF & Email