Matteo Orciuoli presenta il Patto per la crescita di Albano

Dopo la rinnovata unità dei partiti del centrodestra Matteo Orciuoli sfida il centrosinistra per la guida di Albano Laziale

0
428
durigon_mattei
Durigon e Mattei

Pubblicato da Citytv Castelli Romani su Giovedì 2 luglio 2020

L’unità del centrodestra è il primo messaggio forte lanciato dal candidato sindaco di Albano Laziale Matteo Orciuoli lo scorso giovedì, durante la presentazione della sua candidatura a Palazzo Savelli. Accanto ad Orciuoli sedevano infatti l’On. Marco Silvestroni, Presidente Provinciale di Fratelli d’Italia, il Sen Claudio Durigon, per la Lega ed il Coordinatore della Provincia di Roma di Forza Italia l’On. Alessandro Battilocchio. A sostenere Orciuoli nella sfida che vede il centrodestra impegnato alla riconquista dell’amministrazione cittadina dopo 10 anni di governo targati Pd, oltre ai partiti anche una serie di liste civiche: Area Democratica, La Città ed il Movimento Futuro Italia. “Registriamo grande attenzione alla nostra proposta politica – ha dichiarato Orciuoli – per questo confidiamo di allargare ulteriormente la platea della nostra coalizione, sin dai prossimi giorni”. Patto per la crescita: è questo il nome della coalizione che sosterrà Orciuoli. “Albano ha bisogno di cambiare dopo 10 anni caratterizzati da una amministrazione che non si è distinta per il buon governo ma per avere privilegiato gli amici degli amici e non il bene comune. Sono stati 10 anni di false promesse e diprese in giro vero i cittadini”. Ha rincarato la dose Orciuoli nel suo intervento: “Albano ha bisogno di una ripartenza e di rilancio, che sarà possibile solo con chi come noi si candida a governare per tutti ed ha imparato a crescere dai propri errori del passato”. Presente in sala, oltre ai consiglieri comunali dell’opposizione in carica, anche Marco Mattei, ultimo Sindaco, rappresentante del centrodestra, che ha retto le sorti di Albano dal 2000 al 2010. Molto apprezzato dai presenti e più volte citato negli interventi, Massimo Ferrarini, oggi esponente di Fratelli d’Italia, che con la rinuncia alla sua candidatura a Primo Cittadino, ha permesso la ritrovata unità, che oggi permette al centrodestra di presentari ai nastri di partenza di questa sfida elettorale realmente competitivo a differenza di 5 anni fa. “Ricordiamo che chi oggi sarà il volto del centrosinistra non è altro che la piena continuità di questi 10 anni e si dovrà assumere tutte le responsabilità che questo comporta, avendo ricoperto importantissimi ruoli in seno all’amministrazione”. Ha sottolineato Silvestroni, lanciando uno strale a Massimiliano Borelli, che presumibilmente sarà il principale competitor di Orciuoli.

 

Print Friendly, PDF & Email