Migranti spariti da Mondo Migliore

Le reazioni alla notizia della sopraggiunta irreperibilità di circa 40 migranti sbarcati da Nave Diciotti e temporaneamente ospiti a Rocca di Papa

0
1095
fdidiciotti
Anche una delegazione di Fratelli d'Italia Castelli Romani ha manifestato davanti l'ingresso di Mondo Migliore contro l'arrivo dei 100 migranti provenienti da Nave Diciotti

La notizia è stata diffusa dai Sottosegretari al Ministero dell’Interno Stefano Candiani (M5S) e Nicola Molteni (Lega): circa 40 migranti sbarcati da Nave Diciotti e ospitati in attesa di trasferimento in varie strutture della CEI in tutta Italia, presso Mondo Migliore a Rocca di Papa, avrebbero fatto perdere le loro tracce. I due Sottosegretari parlano di fuga: la Caritas non da conferme sul numero dei migranti dileguatisi ma sottolinea che non avendo alcuna restrizione di carattere legale nel dover permanere nel centro ogni ospite è libero di uscirne e non è sottoposto a sorveglianza personale.

SILVESTRONI: “SITUAZIONE INSOSTENIBILE SERVE BLOCCO NAVALE”

“E’ passata appena una settimana dall’arrivo dei 100 migranti della nave Diciotti a Rocca di Papa che 30 già risultano dileguati nel nulla e non sono gli unici scappati dai centri tra tutti quelli sbarcati a Catania il 25 agosto. Eppure la struttura di Mondo Migliore, che peraltro ho avuto anche occasione di visitare il giorno del loro arrivo, era pronta ad una accoglienza di eccellenza. Non se ne può più della falsa narrazione della sinistra che ci racconta di migliaia di disperati in fuga da guerre e massacri quando la realtà invece ci dice ben altro. La stragrande maggioranza di questi migranti sono solo in cerca di un’opportunità di vita migliore: desiderio legittimo, ma che non può avvenire sulla pelle degli italiani e dell’Italia avallando un sistema illegale di presenza clandestina nel nostro paese. Dispiace constatare che il Governo si sta dimostrando ancora troppo timido rispetto alla gestione dell’immigrazione selvaggia. L’unica soluzione possibile per fermare l’invasione è quella che Fratelli d’Italia con Giorgia Meloni va ribadendo da sempre: BLOCCO NAVALE SUBITO al largo delle coste libiche! Qualunque altra opzione non farà altro che mettere toppe su una situazione emergenziale che sta diventando ogni giorno sempre più fuori controllo. Intanto dei 30 fuggiti nessuna traccia. Evidentemente la disperazione non era così tanta se hanno preferito rinunciare a vitto e alloggio gratis per chissà quali mete…Mi domando se i centri sociali che qualche giorno fa sventolavano i cartelli “WELCOME” davanti al centro di Rocca di Papa oggi hanno preparato quelli con scritto “GOODBYE”… Lo ha dichiarato in una nota il deputato di Fratelli d’Italia Marco SILVESTRONI.

Diciotti, Papini-Todini (Città Protagoniste): “Spariti gli immigrati da Rocca di Papa, fine estate con beffa. Ora blocco navale”
6 Settembre h.19:30 – “Apprendiamo dalle agenzie stampa che nel centro Caritas di Rocca di Papa sono spariti nel nulla quasi tutti gli immigrati fatti sbarcare dalla Diciotti. Siamo alle comiche finali con tanto di beffa di un sistema migratorio assurdo. Ribadiamo che in un Paese si entra con il visto, si comunica alle autorità motivo e durata della permanenza e, soprattutto, si staziona a spese proprie. È ora di affermare nei fatti la sovranità e l’autodeterminazione dell’Italia attuando il blocco navale e respingimenti dove necessario. È chiaro che chi preordina con reiterazione uno stato di pericolo con l’intento di essere tratto in salvo a scopi di ingresso clandestino in un Paese, sta attuando un’agenda politica di invasione. Riteniamo fondamentale sostenere il Ministro dell’Interno Salvini nel suo intento politico che ha, finora, il merito di aver invertito di netto una tendenza insostenibile creata dalla sinistra anti italiana”.
Lo dichiarano Massimo Papini e Ludovico Todini, Coordinatore e Coordinatore Regionale di Città Protagoniste.