Per le strade di Marino la marcia per i diritti dei bambini

0
1205
marinopanorama
Marino
Marino
Comune di Marino

I bambini dell’istituto scolastico «Marino Centro» in marcia per difendere «I diritti dei bambini». E’ quanto in programma per venerdì 7 giugno quando, a partire dalle ore 9.30 gli studenti del comprensivo, dopo aver lasciato le proprie scuole di appartenenza, si daranno appuntamento al piazzale degli Eroi dove, alle ore 10.30, apriranno la manifestazione con il canto «La marcia dei diritti».

Riferita al progetto «Rispetto ciò che mi è dato conoscere» e al percorso di riflessione «La voce dei bambini» inseriti nell’offerta formativa dell’istituto scolastico. L’iniziativa, patrocinata da Palazzo Colonna tramite l’assessorato alla Pubblica Istruzione guidato da Arianna Esposito, vedrà gli alunni delle classi seconde A-B-C della primaria «Sandro Pertini», in collaborazione con la fondazione «Il campo dell’arte» e l’associazione «Arianna onlus», donare alla Città un Mosaico-Manifesto dal tema «Il diritto al gioco».

«In riferimento – spiega l’assessore Esposito – alla Carta dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza istituita nel 1989 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite che unisce e mette in accordo i Paesi del mondo sulla necessità di operare per garantire un’infanzia serena a tutti i bambini, tramite la tutela dei loro diritti, tra i quali quello di crescere con il giusto tempo, traguardi e conquiste. In questo l’Amministrazione e l’istituzione scolastica, sono interlocutori privilegiati atti a promuovere la conoscenza e l’applicazione dei principi in essa contenuti».

La composizione multimaterica realizzata su progetto di G. Aragozzini e F. Pernice, verrà collocata in forma permanente in piazzale degli Eroi, di fronte al parco giochi. Nel momento in cui l’opera verrà donata al vice sindaco Fabrizio De Santis e quindi alla Città di Marino (ore 10.45) i bambini, tramite pensieri e riflessioni, faranno sentire la loro voce dopo di che (ore 11) saluteranno i presenti con il canto «Il treno della Pace» augurando a tutti un mondo di pace e speranza.Nel ringraziare tutti coloro che hanno creduto e portato avanti questa iniziativa, unica nel suo genere, il vice sindaco De Santis, in merito alla Carta dei Diritti dei Bambini, sottolinea come ogni bimbo e adolescente abbia bisogno di una famiglia, di istruzione, di gioco ma soprattutto di rispetto e amore. «Tutti i bambini e gli adolescenti, così come gli adulti – afferma – devono sapere che questa convenzione esiste e che va rispettata. Per farli crescere nella consapevolezza della priorità del loro interesse, nell’assenza di violenza e del concetto di discriminazione a tutti i livelli, nel diritto alla vita e al sano sviluppo, nell’ascolto e considerazione delle loro opinioni».

«Purtroppo – affermano ancora Esposito e De Santis – nonostante le conquiste conseguite in tema di tutela dei minori, in molti Paesi del mondo i loro diritti vengono ancora ossequiati parzialmente o per niente. E’ qui che l’Amministrazione e la scuola, con il suo fondamentale ruolo di informazione e formazione, devono intervenire. Per prevenire ogni forma di non rispetto e garantire ai più giovani una crescita sana, in nome di valori quali amicizia, tolleranza, solidarietà e umanità».